CMIT TV | “Cacciato in malo modo”: Agnelli così ha ‘danneggiato’ la Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:37

Il direttore di Telelombardia, Fabio Ravezzani, intervenuto alla CMIT TV, ha fatto il punto sulla situazione della Juventus

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Juventus Ronaldo Agnelli Marotta
Agnelli © Getty Images

Lente di ingrandimento sulla Juventus, dopo un calciomercato deludente, che ha visto partire Cristiano Ronaldo. Intervenuto alla CMIT TV, Fabio Ravezzani ha fatto il punto in casa bianconera: “La Juve ne esce male e Ronaldo ne esce bene – esordisce il giornalista -. Era auspicabile il contrario. È stata una scommessa sbagliata. Ronaldo è chiaramente in parabola discendente. Il Ronaldo visto ieri non è quello di 6-7 anni fa e non lo sarà più”.

Grave errore –Ronaldo è stato un grande errore a livello di filosofia del club. La Juventus era una super Ajax. Ha smesso di essere questa e ha investito tutto su un unico giocatore. Oggi è gravemente in ritardo. Quest’anno ha preso Locatelli e Kaio Jorge, che sono due giovani. Bisognerà vedere quanta pazienza avranno i tifosi. Nel migliore dei casi serviranno due anni per rilanciarsi”.

LEGGI ANCHE >>> La foto in bianco e nero che spegne le speranze della Juventus

Gli anni dopo Marotta – “E’ stato mandato via in modo brutale e scorretta – afferma Ravezzani -. Gli è stato detto all’ultimo che non gli avrebbero rinnovato il contratto. Marotta aveva anche rifiutato una proposta del Milan. Agnelli ha cacciato Marotta facendo in modo che nessuno potesse prenderlo subito. Il lavoro di Marotta metteva in ombra Agnelli. La sua voglia di primeggiare ha portato i danni successivi”

Voto al mercato – “4,5 al mercato della Juve? Siamo molto condizionati dalle due partite iniziali. Locatelli buona operazione, ho molte perplessità su Kean, che mi sembra il colpo dell’ultimo minuto. Mi sembra che la Juventus non abbia saputo sostituire Ronaldo, prendendo una scommessa. Darei 5,5″.