CMIT TV – Serie A, stilettata a Fonseca: “E’ mediocre” | “Ronaldo errore stratosferico”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:33
Liguori a CMIT TV
Liguori a CMIT TV

Paolo Liguori, intervenuto a CMIT TV, ha parlato di Mourinho, Fonseca ma anche di Cristiano Ronaldo e la Juventus

Intervenuto a CMIT TV Paolo Liguori ha commentato l’arrivo di Mourinho alla Roma: “Serviva ridare entusiasmo all’ambiente, una scossa elettrica: Mourinho è stato un elettroshock per Roma, per la Roma, e un tonificante per il calcio italiano. Avete visto Pirlo negli ultimi periodi? Grandissimo calciatore, sembrava un salice piangente. L’allenatore della Roma (il riferimento è a Fonseca, ndr) sembrava che avesse finito pure le lacrime. Con il Covid il campionato italiano è diventato triste ed è un controsenso perché il campionato si fa per divertirsi”.

Il giornalista critica l’attuale tecnico giallorosso: “Mourinho valorizzerà Zaniolo che purtroppo gli infortuni se li è fatti Fonseca che non lo valorizzava, anzi a volte sembrava che ne fosse infastidito. Non critico Fonseca, da mesi lo giudico scarso, mediocre, con il carattere sbagliato per fare il campionato italiano. Io critico gli orfani di Fonseca. Non conta avere un buon carattere: in Italia tutti gli allenatori vincenti hanno un brutto carattere. La fortuna di Fonseca è stata non avere il pubblico. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Juventus, Jacobelli: “Allegri prima soluzione. Ronaldo vuole chiudere allo Sporting”

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo © Getty Images

Juventus, Liguori: “Ronaldo capriccioso, squadra sacrificata per lui”

Dalla Roma alla Juventus con l’errore Ronaldo: “La Juventus ha commesso un errore stratosferico con l’acquisto di Ronaldo – afferma Liguori – . Su quello ha perso Marotta, ha perso Sarri. La delusione è venuta da sola perché poi sull’altare di Ronaldo hanno messo Pirlo e lo hanno sacrificato in una squadra che non funzionava più perché era diventata la legione di un uomo solo. Si dice che Ronaldo fa molti gol, ma batte tutte le punizioni e i rigori: così dici a Pjanic e Dybala di andare da un’altra parte. Questa non è la costruzione di una squadra intorno ad un giocatore, tipo il Barcellona con Messi, questa è l’idea tipo: abbiamo speso molto per Ronaldo, facciamo fare tutto a Ronaldo e l’allenatore è uno schiavo di Ronaldo”.

Liguori continua il suo ragionamento: “Non è stato sopravvalutato, è un fenomeno, ma oggi è un Ronaldo capriccioso che vuole fare un altro gioco. Non si può pensare che un calciatore sia tutta la squadra. La stessa cosa si può dire per Ibrahimovic: non si può basare tutto su Ibra. Lì ci vuole un allenatore di carattere e di talento. Al servizio di CR7 e Ibrahimovic mettono allenatori che non sono ancora entrati nell’ingranaggio come Pirlo o che dicono ‘che gli devo dire a Ibra? come Pioli. Questa è carenza di personalità”.