Milan, Donnarumma ‘risponde’ ai tifosi e parla dell’Europeo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:03
Calciomercato Milan, ipotesi di rinnovo annuale per Donnarumma
Donnarumma ©Getty Images

Gianluigi Donnarumma torna a parlare, dell’Europeo come dei tifosi: dichiarazioni di grande significato soprattutto dopo il faccia a faccia con alcuni sostenitori dl Milan

Donnarumma cerca di distendere i toni. Dopo gli ultimi giorni di tensioni in seguito al faccia a faccia tra il portiere del Milan e alcuni tifosi rossoneri  che secondo alcuni avrebbe parecchio scorsso il classe ’99. Intervenuto sul canale Twitch di Justees, il numero 99 del Milan ha parlato proprio dei tifosi: “Ti aiutano nei momenti di difficoltà e ti danno qualcosa in più, ma bisogna anche saper sopportare delle critiche quando le cose non vanno bene. Purtroppo ultimamente non sono allo stadio, ma quando ci sono ti danno tanto. Nei momenti di difficoltà ti possono dare quell’adrenalina per spingere e per portare a casa il risultato. Li aspettiamo”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Donnarumma
Donnarumma © Getty Images

Milan, Donnarumma e l’Europeo: “L’ansia c’è, ma sono tranquillo. Siamo un grande gruppo”

Donnarumma quindi cerca di distendere i toni, poi parla anche della Nazionale e dell’Europeo che incombe: “Sarà il mio primo torneo internazionale, ma la sto vivendo tranquillamente. L’ansia c’è, però sono tranquillo e sereno e so che possiamo e dobbiamo far bene, perché siamo un grande gruppo. Non vedo l’ora di iniziare. Chi potrebbe dare fastidio? Dico la Francia, ha grandi calciatori”.

‘Gigio’ torna anche sulla notte del debutto azzurro, ormai ben 5 anni fa: “Non me l’aspettavo, ero lì e c’era Buffon. Il giorno prima il mister Ventura mi disse che avremmo fatto un tempo a testa: ero sulla luna. Non ti dico quando sono entrato. Poi quando entro in campo dimentico tutto, ma dopo è stata un’emozione incredibile. Prendere sonno il giorno prima… Bisogna lasciare pressione ed emozione fuori. Anche quando fai un errore in partita devi essere bravo a staccare subito, altrimenti non ne esci più”.