CMIT TV | Inter, Paolillo: “E’ lo scudetto di Marotta”. E su Roma-Mourinho…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:37
Ernesto Paolillo a CMIT TV
Ernesto Paolillo a CMIT TV

Ernesto Paolillo ha parlato a CMIT TV del ritorno di Mourinho in Serie A, dello scudetto dell’Inter e del futuro allenatore della Juventus

“Sono felice che torni in Italia e torni nel nostro campionato. Non è accaduto ciò che temevo con Mourinho sul mercato e la Juventus alla ricerca di un allenatore. Temevo che andasse in bianconero perché è veramente bravo. Rinforza la Roma ma credo che serva più di un campionato per essere estremamente competitiva. L’ho sentito tramite chat, gli ho detto che sono felice del suo ritorno e mi ha detto ci vediamo presto”.

Difficile che la Roma possa lottare subito per lo Scudetto: “Rispetto al Mourinho dell’Inter o del Chelsea cambia l’ossatura della squadra. L’Inter con Mancini aveva già vinto, mentre questa Roma è lontana dall’avere un’ossatura forte. Avrà molto da lavorare, la società farà uno sforzo notevole per migliorarla ma in un anno non ci si riesce: credo servono un paio di anni. Ricordiamo che Mourinho all’Inter valorizzò diversi calciatori del settore giovanile e la Roma ha un settore giovanile di alta qualità”. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube 

Mourinho Friedkin Roma
Mourinho © Getty Images

Roma-Mourinho e lo scudetto dell’Inter: Paolillo a CMIT TV

Dalla Roma all’Inter che vince con gli ‘juventini’ Marotta e Conte. “”Assomiglia più all’Inter del triplete come mentalità e voglia di vincere. Marotta è stato alla Juventus, ma anche alla Sampdoria e in altre società. Credo sia lo scudetto di Conte, ma anche quello di Marotta. E’ mancata la presenza della presidenza, è mancata la liquidità per pagare gli stipendi, ma Marotta, Conte e Antonello hanno mantenuto il gruppo unito e talmente voglioso di vincere che la storia degli stipendi è passata in secondo piano perché avevano la fiducia di tutti i giocatori”.

FUTURO INTER – “Il futuro è più sereno perché è arrivata la liquidità per sistemare le pendenze. E’ evidente che il prestito è garantito dalle proprietà della famiglia Zhang quindi problemi non ci sono”. Cessione del club più lontana per due motivi: “In primo luogo va onorato lo scudetto vinto con una degna partecipazione alla Champions e gli Zhang ci tengono a farla; secondo motivo meramente economico: se fossi Zhang e volessi vendere non lo farei adesso perché partecipando alla Champions, aumenta il valore patrimoniale dell’Inter e se arriva l’autorizzazione per lo stadio, il valore del club sarebbe più alto”.

CONTE – “Anche a sei giornate dalla fine del campionato, tutti dicevano speriamo di vincerlo. In questa fase di trattativa con Conte, è giusto dire speriamo che resti: le premesse ci sono tutte e credo che Conte abbia voglia dello stimolo di lottare in Champions ad alto livello con questa squadra che ha plasmato lui come Mourinho aveva plasmato l’Inter del triplete”.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | De Carolis: “Conte vuole aprire un ciclo. Dybala-Inter, vi spiego”

Paolillo a CMIT TV: “Allegri alla Juventus c’è qualche chance in più”

MILAN/JUVENTUS IN CHAMPIONS – “Inter che si impegna al massimo per mandare fuori la Juventus, i milanista sono cugini. Contro la Juve mi aspetto un’Inter aggressiva perché certe cose non sono state digerite accaduto in campionato e nella partita di Torino.

ALLENATORE JUVENTUS – “Credo che Allegri abbia qualche chance in più. Continuo a dire che in Italia stanno crescendo dei grandi allenatori, magari hanno bisogno di altre esperienze prima di arrivare alla Juve  o all’Inter. Guardate all’Empoli, a come gioca: credo che l’allenatore dell’Empoli, lasciato maturare senza pressione, possa diventare un grande allenatore