Inter, Conte festeggia lo scudetto | Dal futuro alla sfida alla Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:37
Conte alla Rai dopo la vittoria dello Scudetto
Conte alla Rai dopo la vittoria dello Scudetto

Fresco di vittoria dello scudetto, Antonio Conte ha commentato l’annata nerazzurra godendosi il successo e rispondendo anche sul futuro 

Festeggia con 24 ore di ritardo l’Inter che dopo aver battuto ieri il Crotone oggi può finalmente esultare per la vittoria dello scudetto. Un titolo che porta anche la firma di Antonio Conte, capace di imporre la sua impronta su una squadra in astinenza di scudetti da ben 11 anni. A commentare il successo ci ha pensato lo stesso tecnico salentino che ai microfoni di ‘Rai Sport’ ha ammesso: “Dedico lo scudetto alle persone a me vicine, che mi vivono fuori dal campo: mia moglie, mia figlia, i fratelli. Voglio ringraziare Lele Oriali, per me è stato molto importante. Mi ha aiutato tantissimo, è stata la persona che ha influito maggiormente in questi due anni. Non era per me una scelta facile andare all’Inter, in un momento dove sicuramente non era attrezzata e competitiva per vincere qualcosa di importante. Per di più, andavo in un’avversaria della Juve dove ho giocato per tantissimo tempo e che ha dominato in Italia per nove anni. C’erano le situazioni più negative da trovare, invece ho accettato la sfida con grande voglia e il lavoro ha ripagato dei sacrifici fatti”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> VIDEO E FOTO CM.IT | Inter, è Scudetto: parte la festa in città

LEGGI ANCHE >>> Udinese-Juventus | Scudetto Inter, Pirlo e Suarez: Paratici dice tutto

JUVE-INTER –Sarà una partita che conterà, perché dovremo fare la nostra parte fino a fine campionato e dovremo ottenere il massimo fino alla fine. Rimangono quattro partite, abbiamo vinto lo Scudetto con quattro giornate di anticipo e questa è una cosa incredibile. Andremo lì a giocarci la nostra partita, per me è sempre un piacere entrare allo Stadium, adesso sto imparando a farlo da avversario”.

Conte poi rinvia ogni discorso sul futuro: “In questo momento è giusto goderci questo Scudetto, non faremo l’errore di andare dietro a riunioni o liti dell’allenatore. Vogliamo goderci questo momento straordinario, poi ci sarà tempo per fare quello che andrà fatto. Però penso che niente e nessuno ci ruberà questa gioia che abbiamo conquistato e vogliamo condividere coi tifosi”.