PAGELLE MILAN-BENEVENTO 2-0: Montipò quanto Calhanoglu! Leao rimandato!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45
pagelle Milan Benevento Calhanoglu Montipo
Leao e Calhanoglu © Getty Images

Pagelle e tabellino del primo tempo di Milan-Benevento, match valido per la trentaquattresima giornata di Serie A

Il Milan rialza la testa grazie a Calhanoglu Theo Hernandez e riprende la corsa Champions. Montipò vince la sfida con Ibrahimovic ma non basta. Da rivedere la retroguardia del Benevento e ancora una volta Rafael Leao.

 

MILAN

Donnarumma 6,5 – Nel suo unico intervento degno di nota, molto probabilmente, la palla sarebbe andata fuori. Attento nelle uscite.

Dalot 7 – Gioca la sua miglior partita da quando veste il rossonero. Affonda sulla destra con grand qualità ed è attento in difesa.

Tomori 6 – I primi minuti sono da incubo. Scivola e poi si perde Lapadula. Cresce con l’andare della partita senza altre sbavature. E’ decisivo nel chiudere su Gaich nel finale.

Romagnoli 6,5 – Buon rientro del capitano, sempre puntuale e attento. Il Milan torna a non subire gol, con lui titolare e non è certo un caso.

Hernández 7 – Quando sfonda sulla sinistra sono sempre dolori per tutti. Trova il gol che dà tranquillità al Milan dopo tante occasioni sbagliate. Dal 75′ Calabria s.v.

Bennacer 5,5 – Deciso, anche troppo. Rischia il secondo giallo che avrebbe rovinato la partita del Milan. Dal 45 Tonali 6 Tanta intensità in fase difensiva per l’ex Brescia, praticamente un difensore aggiunto.

Kessie 7,5 – Centrocampista totale. Il gol che sblocca il match è gran parte suo. Dà il via all’azione e poi con un velo fantastico libera Calhanoglu. In tutta la partita sbaglia solo in una circostanza.

Saelemaekers 6 – E’ il solito Saelemaekers. Corre per tre, sacrificandosi tanto ma gli manca quel pizzico di qualità in più, che lo renderebbe decisivo. Dal 75′ Castillejo s.v.

Çalhanoglu 7,5 – Il turco ha il grande merito di sbloccare la partita. C’è sempre tanta qualità nelle sue giocate. Dall’85’ Calhanoglu s.v.

Leao 5,5 – Poco cattivo sotto porta. Nel primo tempo ha una palla d’oro che non sfrutta. Nel secondo entra poco dentro il campo ma si sacrifica in fase difensiva. Dal 75′ Rebic s.v.

Ibrahimovic 6 – La sua presenza è fondamentale per dare nuova linfa al Milan. Non è proprio la sua giornata fortunata e lo si vede quando Montipò gli nega il gol per ben tre volte. Al quarto tentativo, con la respinta, arriva il gol di Theo.

All. Pioli 6,5 – Il suo Milan risorge ma le occasioni sprecate davanti a Montipò sono ancora tante. La rincorsa Champions è comunque ripartita.

BENEVENTO

Montipò 7,5 – Tante belle parate. E’ decisivo per ben tre volte su Zlatan Ibrahimovic. Tiene così a galla il Benevento, al quarto tentativo la sua difesa non è reattiva e Theo è più lesto di tutti.

De Paoli 5,5  – Meglio in fase offensiva che in quella difensiva ma dalla sua parte gioca Theo Hernandez, non proprio un avversario semplice.

Glik 5 – Ha un cliente scomodissimo come Ibrahimovic, che ovviamente soffre parecchio. Poco reattivo in occasione della rete di Theo.

Caldirola 5 – E’ tra i colpevoli principali del primo gol subito. Il Milan arriva troppo facilmente davanti a Montipò.

Barba 5 – Affonda come il resto della retroguardia delle Streghe. E’ lui a tenere in gioco Ibra nel secondo gol.

Dabo 5 – Mancano i suoi muscoli a centrocampo. Fatica a dare il suo apporto alla squadra. Dall’85’ Tello s.v.

Viola 5 – Si mette in mostra per un corner che impegna Donnarumma. La sua regia è troppo lenta ed è sovrastato dai centrocampisti rossoneri.

Ionița 6 – Și fa notare con un grande tiro dalla distanza e con i diversi inserimenti intelligenti. E’ l’ultimo a mollare .

Iago Falque 6 – Buona partita per l’ex Toro. Ci mette tanta qualità, le occasioni sono poche ma prima di uscire mette i brividi a Donnarumma – Dal 55′ Insigne 5 – Ha una buona palla ma la manda alle stelle, poi fa poco altro.

Improta 6 – Buona gara per il jolly di Inzaghi. Corre tanto, mettendo diversi cross, che non trovano sempre fortuna. Dal 76′ Caprari s.v.

Lapadula 6 – Ci crede fino alla fine. Impegna come può i difensori rossoneri e si mette in mostra con una fantastica rovesciata che trova però il viso di Theo. Bravo anche nelle sponde. Dal 76′ Gaich s.v.

Inzaghi 5,5 – Servirebbe un Inzaghi in campo per risolvere tanti problemi. Il suo Benevento ha il merito di restare dentro la partita fino alla fine. Per salvarsi andrà registrata soprattutto la difesa.

Calvarese 5,5 – Partita non complicata stasera a San Siro. L’unico episodio di moviola è legato al possibile secondo giallo di Bennacer, che poteva starci.

TABELLINO
MILAN-BENEVENTO 2-0

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot, Tomori, Romagnoli, Hernández; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Çalhanoğlu, Leão; Ibrahimović. A disp.: A. Donnarumma, Tătăruşanu; Calabria, Gabbia, Kjær, Kalulu; Krunić, Meïte, Tonali; Castillejo, Hauge, Díaz; Rebić. All.: Pioli.

BENEVENTO
(4-3-2-1): Montipò; De Paoli, Glik, Caldirola, Barba; Dabo, Viola, Ioniță; Iago Falque, Improta; Lapadula. A disp.: Manfredini, Lucatelli; Gaich, Tello, Caprari, Insigne, Di Serio, Sanogo, Hetemaj, Pastina, Diambo. All.: F. Inzaghi.

GOL: 6′ Calhanoglu (M), 61′ Theo (M)
AMMONITI: 37′ Bennacer (M), 93′ Castillejo
ESPULSI:
ARBITRO: Calvarese di Teramo.