Crotone-Inter, Cosmi: “Conte ha deciso le sorti della squadra. E sul futuro…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55
Crotone-Inter, Cosmi:
Serse Cosmi (Screen TV)

Serse Cosmi ha commentato in questo modo la sconfitta per 2-0 contro l’Inter: “Non sono felice. C’è una mentalità che non è la mia”

Si è conclusa oggi la lotta alla salvezza del Crotone: il club calabrese, con la sconfitta per 2-0 subita contro l’Inter, è aritmeticamente retrocesso in Serie B. Serse Cosmi, ai microfoni di ‘Sky Sport’, ha commentato la partita vinta dai nerazzurri grazie alle reti di Eriksen Hakimi e ha parlato dei possibili scenari futuri sulla panchina degli ‘Squali’. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

PARTITA – “Questa squadra ha dei valori e anche oggi, soprattutto nel primo tempo, li ha dimostrati. Ma in parte sono utopici alcuni di questi valori per una squadra che deve salvarsi e che deve farlo senza pubblico. Io ho sempre allenato squadre per salvarsi e so quanto siano importanti queste due componenti. Abbiamo commesso degli errori che una squadra che gioca con il nostro obiettivo non può commettere. E infatti anche oggi, nonostante abbiamo perso contro un’Inter lanciata verso lo scudetto, non sono felice. C’è una mentalità distante anni luce da quella che è la mia”

FUTURO – “Ho sempre detto di voler aspettare la fine del campionato, ma sono decisioni che si prendono in due. Di sicuro non voglio più fare un campionato che porti a un’eutanasia di una squadra. Oggi è la prima partita che perdiamo con due gol di scarto. Voglio competere, sento di poterlo fare e di farlo alla pari. In questo modo è un po’ frustrante ed è un peccato: una stagione che si poteva vivere in maniera diversa”

CONTE – “È un allenatore che ha deciso le sorti di questa squadra, con un comportamento e un atteggiamento tattico. E vedo che c’è anche molta condivisione e sintonia tra lui e la squadra: lo si nota in campo ed in tutto il campionato. Tutte le squadre sanno che l’Inter fa gol in quella maniera e tutte le squadre subiscono gol dall’Inter in quella maniera. E noi non ci siamo voluti esimere”