PAGELLE E TABELLINO SPEZIA-INTER | Provedel insuperabile, Eriksen e Lukaku flop

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:40
Pagelle e tabellino Spezia-Inter ©Getty Images

Pagelle e tabellino di Spezia-Inter, match della 32esima giornata di Serie A. Da Perisic a Lukaku e Pobega, voti e giudizi di Calciomercato.it

Lo Spezia ferma l’Inter che comunque allunga a +10 sul Milan oggi ko in casa contro il Sassuolo. Punto prezioso in chiave salvezza per i liguri. Ecco le pagelle della sfida andata in scena al ‘Picco’.

LEGGI ANCHE >>> Spezia-Inter, Marotta sulla Superlega: “Calcio nazionale ed europeo ormai superato”

Le Pagelle di Spezia-Inter

SPEZIA

Provedel 7 – Sempre sollecitato a inizio azione, coi piedi non sbaglia nulla ma anche con le mani è protagonista. Compie poi due salvataggi su Lukaku.

Ferrer 4,5 – Il meno all’altezza del quartetto difensivo. (Dal 45′ Vignali 5,5 – Rischia il rigore con l’intervento su Lautaro)

Ismajli 5 – Attento e preciso fino ai regalo per Lukaku e Lautaro non sfruttati da entrambi.

Terzi 7 – I 36 anni se li porta bene, non sfigurando contro Lukaku.

Marchizza 5 – Prova non insufficiente, ma si perde Hakimi nell’azione dell’1-1.

Estevez 6 – Qualche buona giocata, resto ordinaria amministrazione.

Ricci 7 – Quando ha il pallone fra i piedi, e lo spazio necessario per farlo circolare, non sbaglia una scelta. Gioca con personalità anche in fase difensiva.

Maggiore 6,5 – Fa quel che può in fase di contenimento, bene nel duello con Barella. (Dall’84 Sena s.v.)

Agudelo 6,5 – Innesca Farias nell’azione del vantaggio.

Piccoli 7 – In area si fa valere, approfittando di una serata non propriamente perfetta della difesa interista. Ottimo anche il lavoro di appoggio alla manovra.

Farias 6,5 – Porta in vantaggio lo Spezia superando Hakimi e con la complicità di Handanovic. Non è un gran supporto, a lungo andare, a Marchizza in fase difensiva. (Dal 78′ Gyasi s.v.)

All.Italiano 7 – La sua è una squadra con identità e coraggio, entrambi mostrate appieno stasera. Non solo bel gioco, lo Spezia è anche sostanza. Poi un bel po’ di fortuna per conquistare un super punto.

INTER

Handanovic 4 – Il tiro di Farias è parabile, deve esserlo per un portiere del suo livello. Sul finale di stagione stanno riemergendo tutti i limiti di un portiere prossimo ai 37 anni.

Skriniar 5 – Non perfetto in qualche uscita. Svagato, gioca con poca testa.

De Vrij 6,5 – Stasera non si intende coi due compagni di reparto, ma quando c’è da fare la scelta giusta risponde sempre presente.

Bastoni 6,5 – Fondamentale per far salire la squadra e sfondare sulla sinistra.

Hakimi 7 – Troppo soft su Farias, si riscatta con l’assist al bacio per Perisic.

Barella 6,5 – E’ lui che innesca Hakimi prima del cross per Perisic. Nel secondo tempo cresce il livello della sua prestazione.

Brozovic 5 – Fra i più temuti dallo Spezia, fatica a trovare la giocata giusta e a nascondere un po’ di nervosismo.

Eriksen 5 – Manca in incisività e coraggio in certe scelte, va forse a schiacciarsi troppo sulla linea di Brozovic. (Dal 73′ Sanchez s.v.)

Perisic 6 – Torna titolare dopo un mese mettendo subito il timbro. Poco continuo, fa arrabbiare Conte. (Dal 73′ Young s.v.)

Lautaro Martinez 6,5 – Si sbatte tanto ma la fortuna non è dalla sua parte, vedi il palo colpito a dieci dal termine con una bella conclusione a giro e la rete annullatagli per offside millimetrico.

Lukaku 5 – Sconclusionato, cerca forsennatamente il gol (uno gliene viene annullato per fuorigioco di Hakimi) e questo gli si ritorce contro. Getta al vento una clamorosa occasione

All.Conte 6,5 – L’Inter parte male, poi domina in maniera totale fino alla fine non riuscendo tuttavia a prendersi i tre punti. Secondo pareggio di fila dopo la lunga striscia di vittorie consecutive, niente di grave verso uno scudetto non in discussione.

Arbitro Chiffi 5,5 – Due tre sviste, incluso il contatto forse da rigore tra Vignali e Lautaro in area spezzina.

TABELLINO
Spezia-Inter 1-1
11′ Farias, 38′ Perisic

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer (45′ Vignali), Ismajli, Terzi, Marchizza (78′ Dell’Orco); Estevez, Ricci, Maggiore; Agudelo, Piccoli (62′ Galabinov), Farias (78′ Gyasi). All.: Italiano

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen (73′ Sanchez), Perisic (73′ Young); Lautaro Martinez, Lukaku. All.: Conte

Arbitro: Chiffi di Padova
Var: Valeri
Ammoniti: Marchizza, Ricci
Note: 4′ recupero st