Torino-Juventus, Pirlo non ci sta: “Non lo trovo corretto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:32
Pirlo
Pirlo

Andrea Pirlo commenta il pareggio nel derby: un gol di Ronaldo nel finale permette alla Juventus di recuperare contro il Torino

La Juventus pareggia 2-2 il derby contro il Torino. Un risultato che complica l’obiettivo Champions per i bianconeri che sono raggiunti dal Napoli al quarto posto a tre giorni dallo scontro diretto. Nel post gara Andrea Pirlo ha commentato a ‘DAZN’ la gara: “Ci complichiamo le partite da soli. Eravamo passati in vantaggio, poi ci siamo fatti riprendere. Nel secondo tempo siamo ritornati sotto, poi la partita è stata difficile”.

GOL PRESI – “Pecchiamo anche di concentrazione, dobbiamo migliorare, dobbiamo capire che non si può essere deconcentrati neanche un secondo perché ogni volta che sbagli, paghi”. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

PROFONDITA’ – “Difficile con squadre che si difendono basse. Siamo costretti ad andare sugli esterni, trovare l’ampiezza e poi trovare l’area di rigore con diversi calciatori. Sono soluzioni che proviamo soprattutto con squadra che si chiudono quando cercare la profondità diventa difficile”.

Torino-Juventus, Pirlo: “Non siamo contenti della stagione”

REAZIONE – Sulla mancanza di una reazione da parte della squadra, Pirlo non si dice d’accordo: “Non mi è sembrato, la reazione c’è stata. Ma con una squadra che si difende con tanti giocatori in area il gioco diventa meno fluido e veloce. Non lo trovo corretto perché dopo il gol abbiamo avuto una buona reazione. Gli errori ci stanno, è normale che a cinque minuti dalla fine, pareggi e provi a dare tutto quello che hai”.

ALLENARE LA CONCENTRAZIONE – “Bisogna stare sul pezzo, capire il momento che stiamo vivendo. Poi tanti calciatori sono stati in Nazionali e un po’ di lucidità viene a mancare ma non deve succedere”.

SODDISFATTO – “Quando non vinci non sei soddisfatto. C’è da migliorare, lo sappiamo ma serve vincere per avere serenità. Non siamo contenti di come sta andando la stagione, stiamo perdendo troppi punti per strada”.

SU COSA LAVORARE – “Possiamo lavorare in maniera diversa, preparare ad averci più soluzioni. In questo momento stiamo giocando molto in orizzontale e questo ci rende molto prevedibili”.