Sassuolo-Roma, De Zerbi: “Esclusioni scelta di coscienza. Potevamo fare di più”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42
De Zerbi tra i nomi per la panchina del Napoli
Roberto De Zerbi © Getty Images

De Zerbi commenta il pareggio con la Roma e inizia a pensare alla gara di mercoledì contro l’Inter, con un occhio alle assenze e alle polemiche

Pareggio per 2-2 con la Roma al Mapei Stadium e Roberto De Zerbi commenta la prestazione dei suoi in conferenza stampa: “La prestazione mi soddisfa. Abbiamo giocato a calcio con qualità, coraggio e anche con organizzazione. Avremmo potuto fare qualcosa in più, ma davanti avevamo una grande squadra come la Roma: sono contento di come la partita è stata condotta, dall’inizio alla fine”.

LEGGI ANCHE >>> Sassuolo-Roma, Fonseca a sorpresa: “Abbiamo giocato bene!”

Contro la Roma si è visto Raspadori scendere in campo con la fascia da capitano: “Ho parlato con Consigli, che doveva essere il capitano, e anche con Magnanelli, che mi ha dato la conferma che quella di Raspadori sarebbe stata una bella chiamata per lui. Negli esordienti indossava la fascia, è nato qua, mi piaceva come immagine per lui e per i tanti giovani che ho portato in panchina con me. È un modo per dimostrare che se ci si impegna e si hanno le qualità poi i sogni si possono realizzare”.

sassuolo roma pagelle traore
Traore © Getty Images

De Zerbi: “Esclusioni scelta di coscienza. Potevamo fare di più”

Inevitabile pensare alle assenze: “Hanno pesato in maniera positiva. I ragazzi hanno capito le scelte che abbiamo voluto fare. Si è trattato di fare un discorso di coerenza, coscienza, ma anche correttezza. Locatelli e Ferrari venivano dalla Nazionale, c’è stato un focolaio e non abbiamo voluto farli partecipare alla partita. Poi le altre squadre si sono comportate in modo diverso, sono problemi loro: non entro nel merito. Mi dispiace che qualcuno abbia messo in dubbio il nostro comportamento e la regolarità del campionato per una scelta giusta”.

LEGGI ANCHE >>> PAGELLE E TABELLINO SASSUOLO-ROMA: Raspadori d’oro, Cristante dolori

Mercoledì si recupera la gara con l’Inter: “Ci prepariamo in tre giorni. Cercheremo di andare a trovare la prima in classifica con la massima concentrazione possibile. Quando incontriamo squadre forti bisogna raddoppiare l’attenzione”.