Lazio-Spezia, Farris su Luis Alberto: “Non ci speravamo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:06
Massimiliano Farris Lazio Spezia
Massimiliano Farris © Getty Images
Massimiliano Farris Lazio Spezia
Massimiliano Farris © Getty Images

Dopo la partita vinta al rush finale, l’allenatore in seconda della Lazio, Farris, commenta la prestazioni dei suoi contro lo Spezia

Il gol sul rigore del ‘solito’ Caicedo sullo scadere regala a mister Simone Inzaghi la gioia dei tre punti contro lo Spezia di Italiano. Al termine della partita tutt’altro che scontata per la Lazio, ai microfoni di ‘Dazn’ è intervenuto l’allenatore in seconda dei biancocelesti, Massimiliano Farris. Il tecnico piacentino, infatti, come spesso accade, ha perso la voce durante il match e non si è potuto fermare a parlare con i giornalisti.

LEGGI ANCHE >>>> Torino-Juventus, Paratici: “Sugli esclusi decide Pirlo. Futuro? Non è il momento”

Pagelle e tabellino di Lazio-Spezia: Caicedo sentenza, eurogol Verde
Esultano i giocatori della Lazio ©️ Getty Images

Lazio-Spezia, Farris: “Partita vinta con sacrificio e umiltà” | “Luis Alberto encomiabile”

“È stato un finale concitato – ha iniziato Farris -, loro ti mettono grande pressione per 70 minuti, ma poi tendono a diventare lunghi. La Lazio è stata brava ad assorbire la pressione. Nel primo tempo abbiamo avuto diversi occasioni, anche se sapevamo che sarebbe stato complicata creare con continuità”.

LEGGI ANCHE >>>> PAGELLE e TABELLINO di Lazio-Spezia: Caicedo sentenza, eurogol Verde

Il vice di Inzaghi ha poi spiegato quali sono i meriti della sua squadra: “Senza umiltà queste partite non le vinci. Loro vengono a giocare con i loro concetti, non banali, e se non sei attento ti fanno male”, ha detto ancora. Poi Farris ha spiegato la scelta di inserire Marusic nel terzetto di difesa, lasciando quindi la fascia sinistra senza spinta: “È un rischio calcolato, questa è stata una settimana particolare, con diverse assenza. Adam ha dato disponibilità e sapevamo che nella sua fascia dovevamo alternare due forze”.

Lazio Spezia 2-1 Farris Caicedo
Felipe Caicedo © Getty Images

Quindi Pereira: “Quando metti in campo sia lui, sia Lulic ti aspetti che facciano la partita. In realtà Pereira si è mossa bene, proprio come avevamo preparato. Volevamo movimenti simili a quelli di Luis Alberto, ma è stato frenato dal giallo. Questo è uno dei capisaldi di Inzaghi: i giocatori ammoniti escono, poi con cinque sostituzioni non vale la pena rischiare”, ha spiegato ancora Farris.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato, disastro Juventus | Assalto Inter e addio gratis

Infine l’allenatore ha parlato anche di Luis Alberto, che aveva rimediato un infortunio in allenamento dopo l’entrata del giovane Armini. Per il fantasista spagnolo ci si aspettava un lungo stop, ma “ha dimostrato un attaccamento encomiabile – ha riferito Farris -. La distorsione sembrava grave, ma ha fatto 24 ore su 24 di terapie ed è stato seguito bene dallo staff”. Il rientro, stamattina, “quando non ci credevamo più”, e il numero 10 della Lazio ha potuto rivedere il campo nel secondo tempo. Infine ha parlato della corsa alla Champions League: “Per noi queste sono 10 finali”.