Diritti tv, la Serie A a Dazn | Ferrero non ci sta: “Non mi capacito di una cosa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:25
ferrero diritti tv dazn
Massimo Ferrero © Getty Images

La Serie A verrà trasmessa su Dazn nel prossimo triennio, ma Massimo Ferrero mantiene la sua posizione contraria

La Serie A va incontro a una svolta a dir poco epocale. Le partite del campionato nel triennio 2021/24 saranno trasmesse su Dazn e non più su Sky, che manterrà comunque le coppe europee (compresa la nuova Conference League) e tre partite in co-esclusiva, oltre all’indiscrezione che parla di un ricorso sulla decisione della Lega da parte dell’emittente satellitare. Una rivoluzione che ha abbracciato il favore dell’ad De Siervo, mentre i vertici di Dazn assicurano un servizio personalizzato, interattivo e accessibile a livello economico con costi anche inferiori a quelli attuali.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

In tutto questo, però, Massimo Ferrero continua a non essere affatto d’accordo con questa direazione. Il patron della Sampdoria, che spesso ha detto la sua ribadendo di ‘parteggiare’ per la permanenza a Sky, è tornato a parlare. Io non ho nulla contro Dazn, ma sono perplesso verso chi ha caldeggiato questa soluzione – si legge su La Repubblica’ -. Non conosco i motivi per cui i grandi club abbiano spinto a votare così, ma non mi capacito perché nessuno abbia voluto approfondire, anche solo con una consulenza tecnica terza, i problemi di migrazione che possono esserci tra Sky e Dazn”.