Calciomercato, la rivelazione: “Se rompe con la Juventus, può non giocare un anno!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:45
Calciomercato Juventus, Momblano: Dybala vuole la clausola nel contratto
Paulo Dybala ©Getty Images

Continua a tenere banco la questione riguardante il rinnovo di contratto di Paulo Dybala con la Juventus, attualmente in scadenza nel 2022

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Sembrava una formalità, invece è da più di anno che discute del prolungamento di contratto di Paulo Dybala. In scadenza di contratto il 30 giugno 2022 con la Juventus, la ‘Joya’ col suo entourage e la dirigenza bianconera non riescono ad arrivare alla quadratura del cerchio. Anzi, le distanze tra la domanda e l’offerta restano ampie e, come raccontato anche da Calciomercato.it, non ci sono novità di rilievo in vista. E le parole del vice presidente, Pavel Nedved, non hanno fatto altro che incentivare le voci di mercato sul futuro del numero 10 argentino. Chiaramente, a quindici mesi dal termine dell’accordo, il prezzo inizia a scendere, già segnato dalla pandemia in corso, e le squadre iniziano a drizzare le antenne. Perché un giocatore come Dybala, così vicino alla scadenza, fa gola a tanti. Nel frattempo, però, non sono da escludere movimenti diversi per il 27enne di Laguna Larga, proprio in ottica rinnovo. Ma, allo stato attuale, tutto fa pensare ad un addio dell’ex Palermo al club piemontese alla fine della stagione in corso.

LEGGI ANCHE>>>CMIT TV | Juventus, Milone: “Convinti di Pirlo. Ecco il top player”. Poi l’annuncio su Dybala

The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

Calciomercato, Momblano: “Se rompe con la Juventus, può restare fermo un anno”

Della situazione contrattuale di Paulo Dybala con la Juventus, ha parlato il giornalista Luca Momblano: “Nella considerazione che ha la Juventus del Dybala di adesso, qualcosa è cambiato – le sue parole a ‘Top Calcio 24’ – Nel tempo, sempre di più. La società, anche a prescindere dal contratto, ha disinvestito. L’investimento della Juve dal punto di vista tecnico è cambiato, Dybala non è più al centro del progetto. E lo sa anche il giocatore, ne ha consapevolezza. Il contratto, di grande importanza (9 milioni d’ingaggio più 1 di bonus), che gli ha proposto la Juventus in pieno lockdown, non lo ha accettato e questo è andato di traverso alla società. E ce lo ha fatto capire chiaramente il presidente Agnelli quando ne ha parlato. Oggi esiste ancora questa distanza tra le parti, con l’entourage che è un po’ più morbido sull’argomento, ma vorrebbe inserire una clausola rescissoria. Cosa che alla Juve non è mai piaciuta. So per certo che Dybala non si vede in Premier League, mentre le sue caratteristiche di adattano meglio nella Liga e al Paris Saint-Germain. Se va in rotta con la Juventus, rischia di non giocare un altro anno. Aguero? A fine dicembre, c’è stato un contatto col suo entourage per sondare la situazione”.