Bulgaria-Italia, Mancini | “Senza Europeo a Roma sarebbe una delusione immensa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:56
Bulgaria-Italia, la conferenza di Mancini
Roberto Mancini © Getty Images

Alla vigilia della sfida contro la Bulgaria valida per le qualificazioni al prossimo Mondiale, è intervenuto in conferenza stampa Roberto Mancini 

Da Sofia, in vista della partita contro la Bulgaria valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2022, è intervenuto il commissario tecnico dell’Italia, Roberto Mancini, che ha presentato la gara in conferenza stampa: “Faremo dei cambi rispetto alla partita con l’Irlanda del Nord, ma non sappiamo ancora quanti. Dipenderà dalle condizioni dei ragazzi. Tutte le partite sono difficili, vanno affrontate con la massima concentrazione. Noi siamo qua per vincere”. 

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Italia, in tre tornano a casa: l’aggiornamento su Chiellini, Caputo e Berardi

LEGGI ANCHE >>> Italia, Spinazzola: “Ecco gli azzurri che porterei alla Roma”

Mancini ha proseguito sulle difficoltà della serata: “Se l’Italia non ha mai vinto qui, significa che non è un campo semplice. Questa è una delle insidie. Rispetto all’Irlanda del Nord, la Bulgaria è una squadra meno fisica, ma più tecnica. Non siamo una squadra che può gestire una partita, noi dobbiamo sempre partire dal concetto di attaccare“.

In conclusione: “Giovedì abbiamo fatto un primo tempo ottimo, nel secondo abbiamo tentato di gestire, ma non arriverei a dire che sia stato un secondo tempo brutto. Abbiamo fatto meno bene di altre volte“.

Italia, Mancini: “Delusione senza Europeo a Roma”

Mancini ha quindi parlato anche ai microfoni di ‘Rai Sport’ soffermandosi sull’Europeo: “Spero che l’11 giugno sia una data di ripartenza per il calcio col pubblico. Sarebbe importante non solo per il calcio, spero che tutto quanto possa riaprire. In Italia si sente il bisogno di vivere come prima. La mia speranza è quella di vedere il pubblico all’Olimpico. Se l’Europeo non dovesse essere giocato a Roma sarebbe una delusione immensa”.