Italia-Irlanda del Nord, Pellegrini: “Bello riavere De Rossi, ora lo chiamo mister”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:02
pellegrini italia

Spazio anche a Lorenzo Pellegrini, che ha commentato la vittoria per 2-0 con l’Irlanda del Nord

Stasera, per l’esordio nel girone di qualificazione ai Mondiali 2022, Roberto Mancini ha scelto di mandare in campo dall’inizio Lorenzo Pellegrini invece che Nicolò Barella. Il centrocampista della Roma ha parlato anche nel postpartita a ‘Rai Sport’ dopo i complimenti del ct Mancini: “Noi ci mettiamo tutti a disposizione dell’Italia, è normale che faccia piacere che il mister dica certe cose. C’è sempre la massima attenzione per vincere le partite e oggi è andata bene. Inizialmente la mia posizione era più tra le linee, poi loro sono stati bravi nello schermare questo tipo di situazione e ho cercato anche grazie al mister di aprirci di più. Nel secondo tempo ci hanno preso un po’ le misure”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Sul ruolo: “Io non penso che sia importante entrare in campo e avere un ruolo. E’ più importante stare in campo e toccare tanti palloni per stare nel vivo del gioco. Io sono più legato a trovare gli spazi giusti, anche nella Roma mi abbasso per trovarli e ricevere il pallone. Questa squadra ha dimostrato che è matura e che dietro c’è tanto lavoro. C’è un gruppo di ragazzi che ci crede fino in fondo. L’Europeo e le altre competizioni sono partite a sé. Il gruppo ha già dimostrato di poter ambire a vincere”.

La testa è sempre anche alla Roma: “Non si stacca mai, è sempre un pensiero fisso la Roma, così come si pensa spesso alla Nazionale. Ci sono partite importanti per noi. Ora dobbiamo fare meglio in campionato, il nostro obiettivo è il quarto posto e abbiamo quest’opportunità in Europa League che può darci una bella soddisfazione”. Pellegrini ha ritrovato anche Daniele De Rossi: “E’ bello, ci stiamo scherzando parecchio. Vado lì e lo chiamo mister, queste cose qui. Ero abituato ad averlo a centrocampo e ora fa l’allenatore. E’ un professionista ma non lo devo dire io, lo dimostrerà da allenatore o da tutto ciò che vorrà fare”.