PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN-LAZIO 2-1: Lewandowski chirurgico, Parolo per l’onore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:03
parolo bayern lazio pagelle tabellino
Parolo © Getty Images

All’Allianz Arena i bavaresi, forti della vittoria nella gara di andata per 4-1, ottengono il pass per i quarti di finale di Champions League. In gol contro i biancocelesti anche Choupo-Moting.

BAYERN MONACO

Nubel 6 – Reattivo tra i pali. Non fa rimpiangere Neuer. Chiude lo specchio a Correa. Non può nulla sulla zuccata Parolo.

Pavard 6 – Tiene a bada Fares. Si affaccia raramente nella metà campo laziale.

Boateng 6 – Non corre pericoli. Concentrato. Dal 46’ Sule 6 – Deciso nelle chiusure

Alaba 6,5 – Anticipa gli avversari e imposta il gioco. Sicurezza.

Hernandez 6 – Il duello con Lazzari è avvincete e spesso lo vince.

Kimmich 6 – Qualche errore in fase di appoggio. Poi si riprende. Dal 76’ Martinez 5 – Si perde la marcatura di Parolo che segna di testa.

Goretzka 6,5 – Si guadagna il rigore: Muriqi lo placca in aere e causa il fallo. Dal 63’ Davies 6 – Dà una mano ai compagni.

Gnabry 6,5 – Spina nel fianco. Dai suoi piedi nasce sempre qualcosa di pericoloso. Rimedia un cartellino giallo per un fallo su Lazzari. Manca il gol del 3-1.

Muller 6,5 – Gioca tra le linee. Nel secondo tempo sale in cattedra.

Sané 6,5 – Mette i brividi a Reina con un sinistro a girare. Ubriaca di finte Fares. Dal 74’ Musiala 6 – Ha voglia di fare e si vede.

Lewandowski 7 – Tiene sempre in apprensione la difesa della Lazio. Dal dischetto non sbaglia e sigla l’1-0. Prende un palo e testa i rilessi di Reina. Dal 71’ Choupo-Moting 7 – Neanche il tempo di entrare e finisce subito sul tabellino dei marcatori. Cinico.

All. Flick 7 – Lascia l’iniziativa alla Lazio per ripartire in contropiede.

LAZIO

Reina 6 – Sicuro nelle uscite. Spiazzato da Lewandowski in occasione del penalty. Si supera su una conclusione del polacco che pizzica anche un palo.

Marusic 6 – Adattato nel ruolo di centrale. Efficace nel complesso.

Acerbi 5,5 – Bene nel gioco aereo. Rimedia un giallo per proteste. Non riesce a chiudere su Choupo-Moting.

Radu 6 – Ammonito per un fallo su Lewandowski. Se la cava con l’esperienza.

Lazzari 6 – Torna in capo dopo l’infortunio alla coscia. Sprinta spesso sulla destra. Alza bandiera bianca per un infortunio alla mano. Dal 56’ Parolo 6,5 – Al piccolo trotto. Trova di testa il gol che accordio le distanze.

Milinkovic 6 – Si intende bene con Lazzari. Da pochi passi non impatta al meglio il pallone di testa.

Escalante 5 – Si limita al compitino, e non basta. Evanescente. Dall’83’ Akpa Akpro s.v.

Luis Alberto 5,5 – Costruisce geometrie nel mezzo. Trova un corridoio per Milinkovic, che spreca di testa, poi si spegne. Dal 75’ Cataldi 6 – Ci mette spirito di sacrificio e determinazione. Non si arrende.

Fares 5,5 – Preferisce difendere che attaccare. Costretto ad uscire per un problema al ginocchio. Dal 49’ Lulic 6 – Fa quello che può.

Correa 5,5 – Il destro rasoterra dal limite finisce sul fondo. Manca di concretezza. Ammonito per simulazione. Si divora un gol nella ripresa.

Muriqi 4,5 – Fa salire la squadra, ma si muove poco. Atterra Goretzka in area e provoca il rigore. Dal 54’ Pereira 6 – Entra col piglio giusto. Suo l’assist per Parolo su calcio di punizione.

All. S. Inzaghi 5 – Rinuncia Musacchio, Leiva, Immobile e Caicedo. Pressing ad alta intensità in avvio di gara. Dopo il rigore, i suoi uomini non riescono a reagire.

Arbitro Kovács 6 – Gara sempre in controllo. Decreta un rigore in favore del Bayern Monaco: Muriqi atterra Goretzka in area in maniera fallosa.

IL TABELLINO DI BAYERN-LAZIO 2-1

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Nubel; Pavard, Boateng (dal 46’ Sule), Hernandez, Alaba; Kimmich, Goretzka (dal 63’ Davies); Gnabry, Muller, Sané (dal 71’ Musiala); Lewandowski (dal 71’ Choupo-Moting). A disp.: Neuer, Coman, Dantas, Roca, Sarr. All.: Flick.

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari (dal 56’ Parolo), Milinkovic, Escalante (dall’83’ Akpa Akpro), Luis Alberto (dal 75’ Cataldi), Fares (dal 46’ Lulic); Correa, Muriqi (dal 54’ Pereira). A disp.: Strakosha, Alia, Musacchio, Patric, Hoedt, Leiva, Akpa Akpro, Caicedo, Immobile. All.: S. Inzaghi.
Arbitro: István Kovács (ROU)
Reti: 32’ rig. Lew