Bayern-Lazio, Acerbi: “Usciti a testa alta, ma che peccato l’andata. Prendiamo spunto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:45
acerbi lazio bayern monaco
Francesco Acerbi © Getty Images

Francesco Acerbi commenta il ko in casa del Bayern Monaco che ha sancito definitivamente l’eliminazione della Lazio dalla Champions League

La Lazio esce agli ottavi di finale di Champions League, arrendendosi ai campioni del mondo del Bayern Monaco. Una prestazione comunque positiva all’Allianz Arena da parte dei biancocelesti, che soddisfa anche Francesco Acerbi: “Abbiamo chiuso a testa alta, bene l’approccio, buonissima partita di squadra e di gruppo che ci è mancata ultimamente. Volevamo dare una risposta a noi stessi. C’è rammarico per l’andata perché, vedendo stasera, eravamo contratti e nervosi”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Ai microfoni di ‘Sky Sport’, il difensore della Lazio ha continuato: “Per arrivare a questi livelli bisogna essere consapevoli di chi affronti, non puoi pensare di andarli a prendere perché sono più esperti e più forti. Il Bayern ha un cambio di passo incredibile, hanno anche la serenità di giocare la Champions, consapevoli che sono fortissimi. Prendo spunto da questi grandi campioni, parlano poco e corrono, sanno cosa fare e si aiutano. Stasera l’obiettivo era tornare ad essere gruppo, ora pensiamo al campionato e a vincere, vincere e vincere. Ed essere umili, perché meritiamo di restare nelle prime quattro”. Chiusura sugli Europei: “Sono pronto, cerco di arrivare in ottima forma facendo bene con la Lazio per fare un ottimo Europeo”.