Vaccino Covid, l’Ema: “AstraZeneca? Nessuna indicazione che abbia causato trombosi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56
Vaccino Covid AstraZeneca
Vaccino AstraZeneca © Getty Images

Vaccino Covid, interviene l’Ema sul caso AstraZeneca: le parole del direttore esecutivo Emer Cooke sulle indagini in corso

Fa discutere la sospensione, in 13 paesi dell’Unione Europea tra cui l’Italia, delle somministrazioni delle dosi di vaccino anti-Covid AstraZeneca, dopo alcuni casi di decessi causati da trombosi successive alla somministrazione. Il vaccino sarà ora verificato dall’Agenzia europea del Farmaco, l’Ema, che in conferenza stampa ha illustrato come intende procedere per la valutazione.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Covid, AstraZeneca difende il suo vaccino: “Nessun problema riscontrato”

Il direttore esecutivo dell’Ema, Emer Cooke, ha spiegato: “Quando vaccini milioni di persone, è normale ci siano degli effetti collaterali. Ora dobbiamo capire se si tratta effettivamente di questo o di coincidenze. Per ora il rapporto rischi-benefici rimane positivo. Al momento, possiamo dire che non ci sono evidenze che il vaccino abbia causato le trombosi. Non possiamo saltare a conclusioni prima di aver analizzato tutti i fatti. La risposta arriverà dopo un’analisi scientifica dei dati estremamente accurata. Non so quali saranno le conclusioni, ma di certo se si evidenzierà un problema che non può essere risolto dovremo muoverci di conseguenza. Si tratta comunque di eventi molto rari e gli altri vaccini hanno numeri molto simili. Assicuriamo la massima trasparenza, la comunicazione finale è estremamente importante per il successo della campagna vaccinale”. Il rapporto definitivo sul vaccino AstraZeneca è atteso per dopodomani, giovedì 18 marzo.