Rinvio Juventus-Napoli, Fienga durissimo | “Ridicola la risposta della Lega”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:48
Rinvio Juventus-Napoli, Fienga durissimo con la Lega
Guido Fienga © Getty Images

Il CEO della Roma, Guido Fienfa, è tornato sulla questione Juventus-Napoli a margine dell’udienza per il ricorso sul KO a tavolino contro il Verona 

Prosegue a distanza la battaglia in merito al rinvio di Juventus-Napoli con spostamento dal 17 marzo al prossimo 7 aprile. Una decisione che aveva scatenato la reazione della Roma con una lettera e la conseguente risposta della stessa Lega. Una situazione spinosa commentata nuovamente oggi pomeriggio da CEO dei capitolini, Guido Fienga, che come riportato dal ‘Corriere dello Sport’, ha parlato a margine dell’udienza relativa al famoso Verona-Roma di inizio campionato: “Su Juventus-Napoli non vorrei aggiungere nulla rispetto a una lettera che ho scritto ed era chiara. La risposta della Lega non voglio commentarla perché è più ridicola della decisione. Le motivazioni non ci sono state, è stato detto che la decisione non necessita di motivazioni. Le uniche motivazioni non sono raccontabili”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Richiesta rinvio Roma-Napoli | Gli aggiornamenti

LEGGI ANCHE >>> Roma-Napoli, i giallorossi chiedono il rinvio del match

Roma, caso Juventus-Napoli: la risposta di Fienga

Fienga ha quindi proseguito aggiungendo: “Roma-Napoli? Non si intende accogliere la richiesta di rinvio della Roma e non sono state date motivazioni, adducendo che la prassi vuole che in partite che non si riferiscono a cambiamenti per coppe europee basta l’accordo di due squadre affinché la Lega possa spostare la partita. Immaginate cosa possa accadere se questa regola veramente venissero applicate da qui fino alla fine del campionato. Uno strappo con la Lega? Non stiamo pensando a nulla se non a fare il nostro campionato e spingere perché non ci siano più comportamenti così parziali e soggettivi all’interno di una Lega che ha lacune nella governance e nella gestione“.

La polemica dunque non si placa e gli animi si surriscaldano in vista di una gara tra Roma e Napoli che a conti fatti si giocherà normalmente domenica sera.