Milan-Napoli, caos nel finale: rigore non dato ed espulsione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:46
Milan-Napoli
Milan-Napoli © Getty Images

Tensione e polemiche nei minuti finali di Milan-Napoli: rossoneri protestano per un rigore non dato a Theo Hernandez, espulso Rebic

Minuti finali concitati in Milan-Napoli. I rossoneri protestano molto per un contatto tra Bakayoko e Theo Hernandez nell’area di rigore azzurro: l’arbitro Pasqua è richiamato al Var ma non concede il penalty. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Milan-Napoli, bocciatura sonora | “Fuori dalle scatole”

Sul prosieguo della stessa azione – prima dell’intervento del Var – brutto intervento dello stesso Hernandez su Osimhen: solo ammonizione e a protestare sono gli uomini di Gattuso, con allenatore in testa. Secondi di confusione dopo il fischio di Pasqua che va al monitor per valutare il contatto tra i due francesi, decidendo poi di non cambiare la sua decisione.

Finale concitato e così dopo qualche minuto tocca a Rebic protestare contro il direttore di gara per un fallo fischiato contro: l’arbitro Pasqua estrae il cartellino rosso e il Milan è costretto a concludere la gara in dieci uomini.