ESCLUSIVO | La Lega risponderà alla Roma, pronta la lettera: si gioca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:30
Scontro Roma-Lega
Dan e Ryan Friedkin (Getty Images)

Dopo la dura lettera della Roma sul rinvio di Juventus-Napoli al prossimo 7 aprile, la Lega risponderà al club giallorosso

Continua la battaglia per la questione Juventus-Napoli. Dopo che il dialogo tra i due club ha trovato l’avallo della Lega Serie A, consentendo la disputa del match il prossimo 7 aprile spostando la gara dal prossimo 17 marzo così come era prevista, le polemiche sono subito state tante. Sia dai social, sia da osservatori giornalistici era subito arrivato un forte coro di critiche, di contestazioni, arrivando a mettere in dubbio la stessa legittimità del campionato, in particolare della corsa ai posti in classifica che assegnano la partecipazione alla prossima Champions League.

Al coro, si sono aggiunte, poi, le parole di Paulo Fonseca: prima della gara, poi persa, con il Parma, il tecnico della Roma ha parlato di un Gattuso che, magari, ha avuto piacere a vedersi rinviata la gara con la Juve, di una situazione che non gli ha strappato un sorriso.

Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

Dal Pino (getty images)
Dal Pino, Presidente della Lega Serie A (Getty Images)

Lettera della Roma, reazione della Lega

Nel pomeriggio stesso delle parole di Fonseca, è arrivata una dura lettera della Roma nella quale si chiedono spiegazioni per il rinvio della gara tra Juventus e Napoli, si mettono in discussione le modalità adottate per il rinvio e si chiede, in fine, di poter vedere anche Roma-Napoli procrastinata, poi, a data da destinarsi.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, Milan-Napoli 0-1: decisivo Politano | Tensione nel finale

Secondo quanto appreso da Calciomercato.it, la Lega Serie A sarebbe pronta a rispondere alla Roma, in un’altra lettera, dove si spiegherà che la partita tra Roma e Napoli prevista domenica 21 si giocherà regolarmente e che guardando al regolamento interno non ci sono possibilità di spostamento. Una risposta netta: tutto verte attorno ai commi 3-4 dell’articolo 38 dello Statuto della Lega.