Cagliari-Juventus, Pirlo in conferenza: “In due con problemi fisici. Buffon da valutare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:19
Cagliari-Juventus, la conferenza di Pirlo
Andrea Pirlo in conferenza

Andrea Pirlo dopo l’eliminazione in Champions League torna a parlare in conferenza stampa presentando i temi della gara di Cagliari 

Operazione riscatto per la Juventus dopo la cocente eliminazione in Champions League rimediata in settimana contro il Porto. A presentare la prossima sfida di campionato contro il Cagliari, ci pensa come di consueto Andrea Pirlo in conferenza stampa. Calciomercato.it segue in tempo reale le dichiarazioni dell’allenatore bianconero: “La squadra si sta riprendendo. È stata una bella botta, ieri ci siamo allenati tutti insieme. La strada per Cagliari è in testa ai ragazzi. Loro hanno cambiato allenatore e ottenuto subito buoni risultati. Sarà una partita importante dopo l’eliminazione. Ci vorrà spirito di squadra per fare una grande partita. Ronaldo sta bene. Si è allenato bene per poter giocare domani. E’ normale che sia deluso, come lo è il resto della squadra. Nella mia carriera ho vissuto diverse situazioni simili. Ho sempre cercato di ripartire con grande entusiasmo e domani faremo lo stesso. Siamo a marzo: abbiamo 13 partite più la finale di Coppa Italia”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, la stella è in uscita | Sondati Barcellona e PSG

ASSENZE – “Stanno tutti bene, hanno recuperato a parte Demiral e Ramsey che hanno problemi fisici oltre a Dybala e Bentancur. Gli altri sono tutti a disposizione”.

Pirlo ha proseguito sul progetto: “Il progetto è sempre stato di unire giocatori giovani a più esperti. E’ stato così dall’inizio e sarà così anche per il futuro. Io e la squadra siamo convinti di avere ancora un grande futuro davanti, con partite da giocare e obiettivi da centrare. Questa è la cosa più importante. Il rendimento di Ramsey dipende tanto dai tanti problemi fisici che non gli consentono di avere continuità. E’ un giocatore molto intelligente che puo’ darci tanto”. Sulle condizioni di Buffon: “Non è in condizione ottimale. Lo valuteremo oggi pomeriggio in allenamento”.

Tra le altre domande il tecnico juventino ha risposto anche a quella dell’inviato di Calciomercato.it: “Abbiamo commesso degli errori e quando lo fai in una competizione come la Champions capita di uscire. È successo anche ad altre grandi squadre: quando prendi gol in casa e in trasferta è difficile poi recuperare nello scontro diretto. Prendiamo atto degli errori, cercheremo di evitarli in futuro. La Champions ripartirà l’anno prossimo per noi e ne riparleremo. Adesso abbiamo in testa l’obiettivo del campionato, dobbiamo concentrarci su quello e sappiamo cosa fare”. 

Pirlo ha poi proseguito: “Chiellini ha recuperato dall’infortunio, potrebbe partire dall’inizio. Kulusevski è giovane, ha ancora tanto margine di miglioramento; lo proveremo anche in posizione più centrale a centrocampo. Bisognerà pensare partita dopo partita. Dobbiamo sfruttare il fatto di avere più tempo per preparare le partite e recuperare i giocatori, ed essere più cinici”.

BONUCCI E DYBALA – “Bonucci? È il malumore di chi vuole far parte della partita, lui mi aveva chiesto dieci minuti prima di uscire perché aveva i crampi. Non avendo a disposizione tanti slot ho preferito fare due cambi insieme. Speriamo di riavere Dybala dopo la sosta. Un campione come lui è stata una grossa assenza questa stagione”.