PAGELLE e TABELLINO di Lazio-Crotone 3-2: Fares da horror, Caicedo da impazzire

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:59
Lazio-Crotone pagelle
Lazio-Crotone (Getty Images)

Lazio-Crotone 3-2, Caicedo decisivo: all’Olimpico i biancocelesti vincono anche grazie alle reti di Milinkovic e Luis Alberto.

LAZIO (3-5-2)
Reina 5 – Reattivo tra i pali. Sicuro nelle uscite. Qualche responsabilità sul gol di Simy. Spiazzato in occasione del rigore.
Patric 6 – Deciso nelle chiusure. Aiuta in fase di costruzione.
Acerbi 5 – Imperioso nel gioco aereo. Viene superato da Simy in occasione del gol del pareggio.
Radu 6 – Torna in campo dopo l’intervento per l’ernia inguinale. Indovina il cross per il destro di Milinkovic. Dall’82’ Pereira s.v.
Marusic 5 – Si limita al compitino. A fonda poche volte sulla fascia destra.
Milinkovic 7 – Il destro al volo vale il gol dell’1-0. Quantità e qualità nel mezzo. Si divora una rete nel finale.
Leiva 5,5 – Detta i tempi e richiama i compagni alla massima attenzione, ma non ha la solita brillantezza. Dal 69’ Escalante 5 – Fuori giri.
Luis Alberto 7 – Cerca e trova la profondità per Immobile. Segna il gol del 2-1 con un destro dal limite preciso e potente.
Fares 4,5 – Propositivo in avvio. Cala un po’ nella ripresa. Frana su Messias e causa il rigore. Dal 69’ Lulic 5,5 – Prova a dare la scossa.
Correa 5 – Tante finte e contro-finte senza pungere. In ogni caso spettacolare. Dal 75’ Muriqi s.v.
Immobile 5,5 – Non sfrutta a dovere un contropiede. Riceve pochi palloni giocabili. Dal 75’ Caicedo 7,5 – Entra e segna il gol della vittoria. Decisivo.
All. S. Inzaghi 5 – Rinuncia al turnover e manda in campo i fedelissimi, che non riescono a gestire il vantaggio. Manda in campo Caicedo che risolve la situazione.

CROTONE (3-4-1-2)
Cordaz 6 – Si oppone ad Immobile e Milinkovic da ottima posizione. Non può nulla sui gol del serbo, Luis Alberto e Caicedo.
Magallan 5 – Cerca l’anticipo sugli attaccanti laziali e a volte gli riesce. Dal 46’ Djidji 5,5 – Entra duro su Correa: ammonito.
Golemic 5 – Immobile lo tiene in apprensione, attaccando la profondità.
Luperto 5 – Chiude in ritardo su Milinkovic, lasciando il serbo libero di colpire a rete.
Pedro Pereira 5,5 – Si perde tra le maglie laziali. Dal 69’ Benali 6 – Ci mette grinta e cuore.
Petriccione 6 – Gara sottotono in avvio. Poi si riprende. Dall’87’ Di Carmine s.v.
Molina 5,5 – Si dedica maggiormente alla fase di non possesso.
Reca 5,5 – Non incide nel complesso, ma prova a darsi da fare. L’impegno c’è. Dal 65’ Rispoli 6 – Forze fresche per la squadra.
Messias 6,5 – Si muove bene tra le linee. Si guadagna il rigore del 2-1.
Ounas 6 – Pericoloso quando ha il pallone tra i piedi.
Simy 7,5 – Si muove lungo tutto il fronte offensivo. Trova il gol del pari con un guizzo da vero bomber. Spiazza Reina su rigore.
All. Tardioli 6 – Sostituisce lo squalificato Cosmi. La sua squadra è brava a reagire fino al gol di Caicedo.
Arbitro Rapuano 6 – Giusto assegnare il rigore al Crotone per il fallo di Fares su Messias.

LAZIO-CROTONE 3-2

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Radu (83′ Andreas Pereira); Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva (70′ Escalante), Luis Alberto, Fares (70′ Lulic); Immobile (76′ Caicedo), Correa (76′ Muriqi). All. Inzaghi S.

CROTONE (3-4-1-2): Cordaz; Magallan (46′ Djidji), Golemic, Luperto; Pedro Pereira (70′ Benali), Petriccione, Molina, Reca (65′ Rispoli); Messias; Ounas, Simy. All. Tardioli (al posto dello squalificato Cosmi)
Arbitro: Rapuano (Sez. Rimini)
Reti: 14′ Milinkovic-Savic (L), 29′, 50′ rig. Simy (C), 39′ Luis Alberto (L), 84′ Caicedo (L)
Note: Ammoniti: Djidji (C), Ounas (C)