Juventus, il rimpianto di Briatore: “Perché cambiare Allegri?”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20
Juventus, parla Briatore:
Flavio Briatore ©️ Getty Images

L’imprenditore Flavio Briatore, noto tifoso della Juventus, ha parlato di Allegri e Cristiano Ronaldo

Continua a far discutere, e non potrebbe essere altrimenti, l’eliminazione della Juventus agli ottavi di finale della Champions League per mano del Porto. Molti commentatori mettono in discussione la posizione dell’allenatore, Andrea Pirlo, e del fuoriclasse della squadra, Cristiano Ronaldo. In particolare, Flavio Briatore, noto imprenditore e tifoso bianconero, rimpiange l’ex tecnico Massimiliano Allegri: “La Juve altri due o tre anni con Allegri poteva farli, era una squadra bilanciata – le sue parole a ‘Radio 24’ – È logico che quando arriva un giocatore come Ronaldo devi cambiare, ma non mettiamo tutta la croce su si lui che ci ha risolto tante partite in campionato. Senza ‘CR7’ avremmo anche dieci punti in meno. Non capisco, però, perché cambiare una Juve che ha perso sì le finali Champions, ma ha stravinto campionati. Prima c’era gente incazzata, ora non c’è più la rabbia che avevamo prima, non so se dipenda da allenatore o dall’ambiente. Noi abbiam perso un casino di punti con piccole squadre, la Juve di prima non li perdeva. Lo scontro diretto ci sta anche perderlo, non puoi perdere con le squadrette“.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Il discorso, poi, si focalizza sull’operazione Cristiano Ronaldo: “È stata fantastica anche per il calcio italiano, ma a un certo punto devi vedere la parte economica, perché Ronaldo ti appesantisce il budget in modo determinante. La macchina però non deve avere solo campioni, ma anche gregari, gente che recupera palle, questa mi sembra una squadra leggera a centrocampo“.