Calciomercato Juventus, Rugani spiazza tutti sul ritorno: “Voglio solo una cosa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:09
rugani cagliari ritorno juventus calciomercato
Rugani © Getty Images

Daniele Rugani torna a parlare a pochi giorni dalla sfida contro la Juventus, proprietaria del suo cartellino: sul ritorno in bianconero il centrale toscano è molto chiaro

Non ha trovato fortuna nei suoi primi mesi della stagione Daniele Rugani, che al Rennes non ha praticamente mai giocato soprattutto a causa di un infortunio. Per questo a gennaio il centrale classe ’94 è rientrato alla Juventus e ha scelto di ripartire dal Cagliari. Ora il difensore toscano sta trovando continuità, otre al gol che non fa mai male. A un anno dal suo tampone positivo al Covid (è stato il primo giocatore di Serie A), Rugani si gode però la Sardegna: “Ringrazio il Cagliari e le persone che mi hanno voluto qui, è una città meravigliosa. Ora ci siamo sistemati in casa. Ho trovato un gruppo valido dal punto di vista tecnico e dei ragazzi molto per bene, vedo tanta umanità. C’è una classifica che non meritiamo e siamo uniti per cercare di toglierci da questa situazione di classifica”, ha detto a ‘La Gazzetta dello Sport’.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Daniele Rugani (Getty Images)

Calciomercato, Rugani: “Non sono a Cagliari per tornare alla Juventus”

Il suo cartellino è di proprietà della Juventus, ma in realtà Rugani non sembra avere grandi intenzioni di tornare in bianconero: “Chi pensa che io sia venuto a Cagliari per quattro mesi per poi tornare alla Juve si sbaglia. Io avevo bisogno di fiducia e qui l’ho trovata. Volevo sentirmi vivo e vorrei che a giugno qualcuno mi dicesse ‘menomale che ti abbiamo preso noi’. Io non so cosa sarà del mio futuro, ma se a Cagliari saranno contenti di me, posso sedermi a parlare prima con loro. Con piacere”. Parole decisamente chiare, ma nessun rancore verso la Signora: “Un peccato che sia uscita col Porto. Peggio allenarsi con Ronaldo o Pavoletti? Tutti e due fastidiosi. Sarri ha creduto in me e lo ringrazierò per sempre, ho un ricordo bello. Allegri lo definirei un maestro, una persona vera”.