Serie A, il Covid incombe | Tra il caos tamponi e lo spettro sospensione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:43
Serie A, tra tamponi e lo spettro Covid
Serie A Covid © Getty Images

Incombe sulla Serie A l’ombra incalzante del Coronavirus. Il caos delle ultime due settimane iniziato col Torino e proseguito poi tra Spezia e Juventus non trova pace a margine di un nuovo weekend di campionato 

È passato ormai circa un anno da quel 9 marzo 2020 in cui l’attaccante del Sassuolo esponeva un messaggio di speranza ‘Andrà tutto bene‘ dopo un gol al Brescia. Quasi 365 giorni dopo però la situazione Coronavirus è ancora tutta da vivere, e il mondo del calcio non è naturalmente esente dalle difficoltà che l’intero paese, e non solo, sta vivendo. Nelle ultime settimane è infatti ritornata incalzante proprio l’ombra del Covid anche sulla Serie A che oggi pomeriggio si appresta a vivere le sfide della 26/a giornata di campionato con un una pesante incudine sulla testa. È infatti scoppiato nelle scorse settimane il caso tamponi al Torino che ha portato di fatto alla mancata disputato di ben due gare, con la squadra di Nicola decimata dal Coronavirus.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Verso Juventus-Lazio, le decisioni di Pirlo | Infortuni e scelte a centrocampo

LEGGI ANCHE >>> Spezia, ufficiale: due positivi al Covid, c’è un calciatore

Serie A, torna forte l’ombra del Coronavirus: ipotesi sospensione

I casi di Covid non si sono però fermati al Torino ed altre problematiche sono emerse alla Juventus con la positività di Bentancur, e allo Spezia con quella di Provedel. I bianconeri di Torino dopo le negatività di ieri, sono in attesa dei nuovi tamponi di questa mattina con relativo esito in vista della gara di questa sera contro la Lazio, fondamentale in ottica scudetto per le residue speranze di Ronaldo e soci.

Si tratta dunque di una situazione nuovamente delicata e che porta tutti ad alzare inevitabilmente la guardia. In particolare il ‘Corriere dello Sport’ evidenzia anche come con la prossima sosta per le nazionali con i calciatori in ‘trasferta’ all’estero i rischi aumentino ancora di più. Lo stesso Zazzaroni sulle pagine del quotidiano scrive: “Da più parti sento ripetere, pur se ancora a bassa voce, che di fronte ai recenti e costanti allarmi l’ipotesi della sospensione della Serie A torna d’attualità”. Un’ipotesi sicuramente remota e che tutti sperano di non incontrare nuovamente ma la cui scongiura passa inevitabilmente anche dal rispetto di un protocollo che andrebbe rivisto e aggiornato per ridurre ulteriormente i rischi.