Juventus-Lazio, proteste per un mancato rigore | Animi accesi in campo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:36
Juventus-Lazio, proteste dei bianconeri per un mancato rigore: l'accaduto
Federico Chiesa in azione ©️Getty Images

Nel corso del primo tempo di Juventus-Lazio i bianconeri hanno protestato per un mancato calcio di rigore: ecco cosa è successo

Momenti convulsi all’interno di Juventus-Lazio. Sul risultato di 1-0 per i biancocelesti, i bianconeri hanno protestato in maniera accesa per un mancato calcio di rigore per fallo di mano. L’azione di Federico Chiesa, infatti, è stata fermata da un netto tocco di mano di Hoedt: l’arbitro, anche dopo un check del VAR, ha giudicato il tocco come non falloso perché avvenuto dopo un rimpallo. Le proteste dei bianconeri e dello staff tecnico della Juventus sono state molto forti. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

Nel finale di primo tempo, poi, Milinkovic-Savic ha travolto Danilo senza palla. Il duro scontro ha acceso gli animi in campo, con Demiral che è apparso molto nervoso nei confronti del direttore di gara e dei giocatori della Lazio. Sulle tribune dell’Allianz Stadium, poi, anche Pavel Nedved è apparso furioso nei confronti delle decisioni dell’arbitro Massa. Il dirigente della Juventus è anche un ex di giornata, avendo militato per diversi anni in Serie A con la maglia della Lazio.