PAGELLE E TABELLINO PARMA-INTER | Sanchez non delude Conte, Hakimi a due volti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:42
Pagelle e tabellino Parma-Inter © Getty Images

Pagelle e tabellino della sfida Parma-Inter valevole per la 25esima giornata di Serie A. Da Eriksen a Karamoh, ecco voti e giudizi di Calciomercato.it

L’Inter sbanca il ‘Tardini’ grazie a Sanchez (doppietta) e allunga a +6 sul Milan in testa alla classifica. Ottimo Parma, in partita fino alla fine, ma i tre punti se li prende la squadra di Conte che ora è davvero in fuga scudetto.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato | Inter, Juventus e Milan: il futuro passa dal centrocampo!

Le pagelle di Parma-Inter

PARMA

Sepe 7 – Il primo regista della squadra, compie un mezzo miracolo su Skriniar alla mezz’ora. Portiere completo, cresciuto tanto e di cui si parla forse poco, non può nulla sulla doppia firma di Sanchez.

Osorio 6 – In un ruolo non suo, è coinvolto appieno nell’avvio di manovra con risultati positivi. Poi escono fuori i suoi limiti.

Bani 6,5 – Primi quarantacinque di spessore, ripresa in calo come i suoi compagni.

Valenti 6,5 – Anticipa e marca quasi alla perfezione Lukaku per tutto il primo tempo. Nella ripresa fa quel che può, cioè poco vedi il raddoppio di Sanchez. Dal 67′ Inglese 6 – Non può essere l’Inglese dei tempi migliori, ma almeno ha dato fisicità lì davanti.

Gagliolo 6 – Esce a testa alta dal confronto con Hakimi. Dal 67′ Pezzella 7 – Dà la scossa servendo a Hernani la palla dell’1-2. Spinge fino alla fine.

Hernani 7 – Suo lavoro è prezioso, riapre la gara con un gran tiro al volo. Dall’83’ Pellè s.v.

Brugman 6,5 – Grande consistenza in mezzo al campo.

Kurtic 6 – Qualità e quantità, bravo a buttarsi negli spazi. Un po’ lento, invece, nelle scalate.

Kucka 6,5 – Un tormento per Brozovic e mai una giocata banale, sbagliata. Dal 67′ Busi 6 – Ingresso positivo, certo non è Kucka…

Karamoh 6 – Difficile togliergli il pallone, ma a volte esagera nella giocata personale. Si vede che ci teneva a fare bella figura contro chi lo non ha creduto in lui.

Man 6 – Spina nel fianco anche perché, come Karamoh, non dà punti di riferimento. Incosistente però sul più bello. Dal 45′ Mihaila 6 – Parte forte, poi i centrali interisti gli prendono le misure.

All.D’Aversa 6,5 – Partita preparata bene. Primo tempo da applausi e non certo da squadra penultima in classifica, con assenze importanti. Nella ripresa i suoi non reggono più i ritmi altissimi e vanno sotto, riuscendo a rialzarsi quando è troppo tardi. Cambi logici, i migliori che poteva fare. Per la salvezza servirebbe sempre il Parma dei primi 45′, o dell’ultimo quarto d’ora…

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Marotta blinda il big | Pronto il rinnovo: cifre e dettagli

INTER

Handanovic 6,5 – Al quarto d’ora fa vedere di essere sul pezzo respingendo l’incornata di Kurtic.

Skriniar 6 – Si pesta un po’ i piedi da solo, sbagliando nel primo tempo – da due passi – un’occasione enorme per portare l’Inter avanti.

De Vrij 7,5 – Sempre decisi, dritti all’obiettivo i suoi interventi difensivi. Prova impeccabile.

Bastoni 6,5 – Nel primo tempo poco propositivo, nel secondo sale di tono, ha più spazio per esprimersi e l’Inter ne beneficia.

Hakimi 6 – Nel primo tempo incide, servendo due-tre palloni importanti in mezzo all’area. Nella ripresa non sfonda più facendosi ubriacare da Pezzella nell’azione dell’1-2 gialloblù. Un po’ si riscatta nella pressione finale del Parma, conquistando la sufficienza.

Barella 7 – Intensità e lavoro prezioso come al solito, in più ci mette la testa evitando di correre più del necessario.

Brozovic 7 – Soffre la pressione di Kucka, poi sale in cattedra rivelandosi decisivo nell’azione del gol di Sanchez.

Eriksen 6 – Prima frazione insufficiente, è lento e mollo sciupando un’occasionissima da rete praticamente a porta vuota. Bene nella seconda fino al cambio. Dal 67′ Vidal 6 – Ingresso con la testa giusta.

Perisic 6 – Come Eriksen, si riscatta nel secondo tempo dopo un primo sottotono. Dall’83 Darmian s.v.

Sanchez 8 – Non delude Conte, che lo preferisce a un Lautaro in grande forma, siglando i gol che permettono all’Inter di allungare a +6 in vetta alla classifica. Recupero prezioso quello del cileno in vista del rush finale del campionato. Dal 76′ Lautaro Martinez s.v.

Lukaku 7 – Impreciso nel primo tempo, nel secondo sale in cattedra quei dieci minuti che gli bastano per l’assist a Sanchez al termine di una delle sue classiche e travolgenti azioni palla al piede. Nel finale dà un contributo significativo in fase difensiva.

All.Conte 7 – Vince una partita per come l’aveva impostata, forse prevedendo anche questa sofferenza. Funziona tutto alla grande nella sua Inter e la fortuna lo assiste. Ora è davvero in fuga, con pieno merito. Lo scudetto può perderlo solo lui…

Arbitro Pasqua 6,5 – Prova senza sbavature, con personalità (non invadente) del fischietto della sezione di Tivoli.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

TABELLINO

Parma-Inter 1-2
55′ e 62′ Sanchez, 71′ Hernani

PARMA (4-3-1-2): Sepe; Osorio, Bani, Valenti (67′ Inglese), Gagliolo (67′ Pezzella); Hernani (83′ Pellè), Brugman, Kurtic; Kucka (67′ Busi); Karamoh, Man (45′ Mihaila). All.: D’Aversa.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen (67′ Vidal), Perisic (83′ Darmian); Sanchez (76′ Lautaro Martinez), Lukaku. All.: Conte.

Arbitro: Pasqua di Tivoli
Var: Valeri
Ammoniti: Darmian
Note: 3′ recupero pt; 4′ st