Calciomercato Juventus, retroscena CR7 | Un malinteso alla base dell’addio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:20
Juventus Ronaldo Real Madrid
Cristiano Ronaldo ©️ Getty Images

Nuovi retroscena sull’addio al Real Madrid di Cristiano Ronaldo, che nell’estate del 2018 si trasferì alla Juventus dopo la rottura con i ‘Blancos’

Arrivano nuovi retroscena sull’addio al Real Madrid di Cristiano Ronaldo, che nell’estate 2018 lasciò la Casa Blanca per trasferirsi alla Juventus per oltre 100 milioni di euro. Alla base del divorzio, oltre al rapporto con Florentino Perez, anche il contenzioso legato al Fisco spagnolo del fuoriclasse portoghese. Per restare aggiornato con le ultime news legate al mercato e non solo CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Juventus, Altafini: “Ronaldo non ha raggiunto Pelé!”

Juventus, Ronaldo-Real Madrid: malinteso e addio

Calciomercato Juventus, tentazione MLS per Ronaldo | Dubbi sul rinnovo
Cristiano Ronaldo ©️ Getty Images

Come svelato dal quotidiano digitale ‘InfoLibre’, che ha raccolto alcuni documenti attraverso Football Leaks, Ronaldo ai tempi del Real godeva di un contratto di indennità fiscale che in teoria lo proteggeva da possibili sanzioni da parte del Fisco. Un accordo che garantiva al numero 7 uno stipendio netto, indipendentemente dalle iniziative delle autorità fiscali.CR7 era l’unico giocatore ad avere un accordo del genere con i ‘Blancos’, anche se su questo aspetto si sarebbe creato un malinteso come sottolineato dal portale spagnolo ‘Don Diario’. Il contratto in questione con il Real lo proteggeva infatti da terzi legati all’attività sportiva, non ad accordi pubblicitari (e causa dell’azione del Fisco spagnolo) fuori dalla sfera del club come menzionato nell’accordo con la società campione di Spagna. Florentino Perez non è quindi venuto incontro a Ronaldo pagando la sanzione del Fisco, aprendo così la frattura con l’attuale fuoriclasse della Juventus.

A nulla sarebbero servite le spiegazioni in tal senso di Florentino a Ronaldo, che solo successivamente avrebbe compreso le motivazioni sulla faccenda da parte del Real e del presidente merengue.