Lazio-Torino, Tare: “Non ci hanno chiesto di giocare domani. Meglio che non parlo…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:01
igli tare lazio torino rinvio
Igli Tare © Getty Images

Igli Tare ha parlato dall’Olimpico di Lazio-Torino e delle decisioni della Lega e della Asl

Scene surreali all’Olimpico di Roma, già viste in Juventus-Napoli, con la Lazio in campo da sola senza fare riscaldamento dal momento che la partita con il Torino non si giocherà vista l’assenza dei granata, bloccati dall’Asl. Ai microfoni di Sky Sport è intervenuto il ds della Lazio Igli Tare: “Potrei dire tante cose, ma le tengo per me. Noi abbiamo rispettato il regolamento, siamo venuti allo stadio e aspettiamo 45 minuti qui come regolamento. Poi lasciamo tutto in mano agli organi competenti. Avrei voluto giocarla, anche se poteva convenirci non farlo. Ma il campionato va rispettato, sono cose decise tanto tempo prima, quando ci sono queste cose gli interessi personali vanno messi da parte. Rispettiamo gli organi competenti, per quello che ci riguarda siamo qui e aspettiamo”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Il ds biancoceleste continua: “Juve-Napoli bis? Noi non vogliamo entrare in queste dinamiche, vogliamo fare solo il nostro compito, rispettare quello che dice la Lega. Se capisco le condizioni del Torino? Io non devo capire, devo solo rispettare il regolamento, poi ci sono tanti punti di vista ma non mi compete parlarne. Non voglio creare nessuna polemica, sappiamo come stanno le cose e sappiamo cosa si dice. Noi siamo qui, è l’unica cosa che conta. Ci è stato proposto di giocarla domani? No“. Poi sul bonus: “E’ vera l’interpretazione sul bonus unico in stagione? Fino a ieri sera non abbiamo avuto nessuna informazione contraria, pensavamo di giocarla anche perché l’avevamo preparata. Noi possiamo discutere su tante cose, l’unica cosa che conta è che noi abbiamo rispettato il protocollo e ora lasciamo tutto in mano agli organi competenti”.