Juventus-Spezia, Pirlo: “Morata forse in panchina. Crediamo allo scudetto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:25
Pirlo Juventus-Spezia
Andrea Pirlo

Alla vigilia di Juventus-Spezia, parla in conferenza stampa il tecnico dei campioni d’Italia Andrea Pirlo: le sue dichiarazioni

Dopo il mezzo passo falso di sabato con il Verona, la Juventus non può più sbagliare in campionato se vuole ancora coltivare chances di scudetto. I bianconeri attesi dall’anticipo del turno infrasettimanale domani sera in casa contro lo Spezia, per provare a riscattarsi. Calciomercato.it seguirà per voi la conferenza stampa del tecnico Andrea Pirlo e le sue principali dichiarazioni a poco più di 24 ore da un match cruciale.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, l’ordine di CR7 | Colpo Champions da 35 milioni

SPEZIA – “Sarà una partita difficile, loro si sono dimostrati all’altezza della Serie A e hanno fatto risultati anche contro le grandi. Stanno disputando un grandissimo campionato. Ma noi non possiamo sbagliare per continuare a inseguire lo scudetto, dovremo essere intensi dal primo minuto”.

RIMONTE SUBITE – “Ci hanno raggiunto in quattro occasioni, anche se ogni volta è stata una partita diversa. Abbiamo analizzato gli errori per non commetterli nuovamente”.

ASSENZE – Morata si è allenato un po’ con noi oggi, vedremo se portarlo almeno in panchina. Fagioli ha avuto un problema intestinale, proveremo a recuperarlo per domani. McKennie sta meglio, dovrebbe riposare ma in questo periodo ci serve anche solo per pochi minuti”.

ARTHUR – “Non ci sono novità, proveremo a recuperarlo il prima possibile”.

FORMAZIONE – “Domani torna Danilo che ci da’ tante alternative. Chiesa seconda punta? Non è pensabile, come caratteristiche. La formazione non la faccio sulla base di Juventus-Lazio di sabato, ma sui giocatori a disposizione”.

SCUDETTO – “Non direi che possiamo vincere se non sapessi che ci crede anche la squadra. Dobbiamo guardare al futuro, senza pensare a cosa faranno gli altri. C’è spazio per recuperare e fin quando ci sarà noi ci crederemo. Sapevamo sarebbe stata un’annata particolare e che il percorso sarebbe stato difficile, ho cercato di tenere la squadra tranquilla. L’umore è buono”.

Domanda dall’inviato di Calciomercato.it: A questo punto della stagione e del campionato, si aspettava qualche punto in più in classifica della sua Juve e un distacco minore dalla vetta?

“Sì, certo che mi aspettavo di avere qualche punto in più, ad inizio stagione pensi sempre di poterle vincere tutte. Abbiamo perso qualche punto di troppo per strada, ma adesso non dobbiamo pensare al passato. Conta solo il futuro che si chiama Spezia: domani è una partita importante, da vincere”.