Europa League, Solskjaer: “Col Milan è da Champions” | Battuta su Ibra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:43
Europa League, Solskjaer:
Ole Gunnar Solskjaer ©️Getty Images

Solskjaer ha commentato il sorteggio che ha visto accoppiare Milan e Manchester United in Europa League: “Non vediamo l’ora”

Le urne di Nyon hanno stabilito che agli ottavi di finale di Europa League assisteremo ad una grande sfida come quella tra Milan Manchester United. Oggi, nella giornata del suo 48esimo compleanno, Ole Gunnar Solskjaer ha commentato il sorteggio ai microfoni ufficiali del club inglese: “È un bel regalo di compleanno. È uno di quegli accoppiamenti che potrebbero essere da Champions League, è un bene per noi giocare queste partite”. Il tecnico dei ‘Red Devils’ sul club rossonero, poi, ha dichiarato: “Per tradizione e storia,  il Milan è un grande club e non vediamo l’ora di andare in quel grande stadio”.

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato, Manchester United-Milan e Roma-Shakhtar | Gli osservati speciali

Manchester United-Milan, però, sarà anche un match ricco di incroci e di precedenti. Sarà una partita speciale per Zlatan Ibrahimovic e Diogo Dalot, entrambi hanno vestito la maglia dei ‘Red Devils’ ed il portoghese è ancora un tesserato del club britannico. Solskjaer ha commentato anche la possibilità di ritrovare i due giocatori, ora in forza al Milan. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

Milan, Solskjaer: “Ibra mi ha impressionato” | “Dalot lo conosciamo”

Dalot Milan Manchester United
Diogo Dalot (Getty Images)

Riguardo ai due ex di turno, Ole Gunnar Solskjaer ha speso parole al miele. “Zlatan mi ha davvero impressionato per come è andata la sua carriera. Ibrahimovic ha avuto un infortunio che minacciava la sua carriera mentre era qui, ma lo ha superato. Tornare a Milano lo ha risollevato”. Merito del Milan, quindi, se lo svedese è tornato ad esprimersi su alti livelli ed ora sarà una delle principali minacce per la difesa del Manchester United. Solskjaer, poi, ha parlato anche di Diogo Dalot: “Lo conosciamo. È andato là per fare un po’ di esperienza e sta imparando molto. Ha giocato diverse partite ed è in forma, speriamo di potergli dare qualche preoccupazione”. Nessuno sconto per il portoghese da parte del club proprietario del suo cartellino, il tecnico norvegese lo ha avvisato fin da subito. Il fatto di conoscere le sue caratteristiche potrebbe tramutarsi in uno svantaggio per Dalot e, quindi, anche per Stefano Pioli.