Atalanta-Real Madrid, Capello boccia Ilicic: “Gasperini ha fatto bene!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:56
Fabio Capello boccia Ilicic
Fabio Capello boccia Ilicic a Sky Sport

Fabio Capello appoggia la decisione di Gasperini di sostituire Ilicic nei minuti finale di Atalanta-Real Madrid. Ecco le parole dell’ex allenatore negli studi di Sky Sport

Solo 30 minuti, non proprio da protagonista, per Josip Ilicic. L’attaccante sloveno non è stata la prima scelta di Gasperini, che ha deciso di lasciarlo fuori dall’undici iniziale nel match contro il Real Madrid, valevole per l’andata degli Ottavi di finale di Champions League. L’espulsione di Freuler, al 17esimo del primo tempo, ha cambiato i piani dei bergamaschi, costretti a difendersi per l’intera partita.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

Al 30′ per l’infortunato Zapata, il tecnico dei nerazzurri si è affidato a Pasalic. Ilicic è così entrato in campo solamente al 56′ per Luis Muriel ma il suo match è durato solo, come detto, 30 minuti. Gasperini, all’86esimo, infatti, ha deciso di richiamarlo in panchina per Malinovsky, prima del gol di Mendy che ha rovinato completamente la serata dell’Atalanta.

LEGGI ANCHE >>> Atalanta-Real Madrid, furia Gasperini | Ilicic sostituto: la reazione

Ilicic
Ilicic © Getty Images

Fabio Capello – presente negli studi di Sky Sport – ha condiviso la scelta di Gasperini di sostituirlo: “Io credo che hai visto la forza della tua squadra misurata contro una grande. Vedendo la partita qui ho detto “cambia Ilicic” – afferma l’ex allenatore di Juve e Milan – Lo avrei fatto anche io, perché bisognava mettere in campo uno che difendesse di più. Ormai erano i minuti finali. Ti appoggio in pieno sulla scelta che hai fatto”.

Poi Capello ha proseguito, analizzando la partita di Ilicic: “E’ entrato in una maniera non convincente – prosegue – non era attento, ha quasi perso sempre la palla. Non aveva la velocità di gamba per giocare. La sostituzione ci stava tutta. Era giusto farlo entrare ma entrando si è capito subito che non sarebbe stata serata per lui”.