Coronavirus, il CTS da Draghi: “Niente riaperture, serve prudenza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:15
coronavirus CTS Draghi
Mario Draghi (Getty Images)

Coronavirus, il CTS incontra il Presidente del Consiglio Mario Draghi: linea prudente sulle riaperture, nulla di fatto

Grande prudenza per le riaperture, l’epidemia di coronavirus non consente distrazioni. Queste le indicazioni fornite dal Comitato Tecnico Scientifico a Mario Draghi, Presidente del Consiglio. Il Comitato si è riunito quest’oggi per valutare la situazione e il coordinatore, Agostino Miozzo, ha preso successivamente parte a una riunione con gli esponenti del governo.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, bollettino 23 febbraio: 13.314 nuovi casi, 356 morti

Stando a quanto si apprende da ‘Sky’, sono forti i timori di una nuova impennata dei contagi viste le numerose varianti già in circolazione del virus. Ecco perché per il momento non si procederà a riaperture di esercizi quali cinema, palestre, piscine, sale giochi, impianti da sci e altre attività simili. Per quanto riguarda la eventuale revisione dei parametri per l’ingresso delle regioni nelle varie fasce di rischio, se ne riparlerà invece nel fine settimana.