Juventus-Crotone, emergenza attacco | Da Dybala a Morata, il punto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:08
Juventus-Crotone Morata Dybala
Dybala, classe '93 (Getty Images)

Juventus-Crotone, numerosi problemi di formazione per Pirlo: attacco in particolare crisi, bisogna trovare un partner per Ronaldo

Juventus attesa dal monday night contro il Crotone in campionato, dopo una settimana difficile. I bianconeri sono reduci dal doppio ko contro Napoli e Porto e devono rialzarsi prontamente. Il calendario da’ loro una mano, le prossime gare contro i calabresi e quindi contro Verona e Spezia possono aiutare a ricucire il divario con la vetta della classifica e a recuperare autostima, in vista di un altro doppio snodo cruciale. Che sarà quello, a inizio marzo, con Lazio e ritorno con il Porto in rapida successione e che a quel punto dirà molto sul prosieguo della stagione bianconera. Pirlo intanto deve però fare i conti con una formazione arrivata a questo punto dell’annata in condizioni fisiche decisamente peggiori di quanto auspicato. E con il Crotone se non sarà vera e propria emergenza, poco ci manca.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Crotone, rebus per Pirlo: Dybala si scalda, le ultime sugli infortunati

Juventus-Crotone Pirlo Morata Dybala
Andrea Pirlo (Getty Images)

Juventus-Crotone, Dybala e Morata dalla panchina: le ultime

Arthur rischia di rimanere fuori ancora per un po’ per infortunio, così come Bonucci e Chiellini. Cuadrado ancora out per lunedì, Rabiot squalificato. E in attacco un vero e proprio rebus per il partner di Cristiano Ronaldo. Ad oggi, stando alla ‘Gazzetta dello Sport’, il portoghese è l’unico sicuro di esserci dall’inizio in prima linea per la gara di domani. Ancora non ottimali le condizioni di Paulo Dybala, che sarà sicuramente convocato e probabilmente giocherà, ma soltanto uno spezzone a gara in corso. Stesso scenario praticamente per Alvaro Morata, che dopo il malore accusato a fine gara con il Porto è a sua volta recuperato ma soltanto per la panchina. Davvero difficile immaginarlo in campo dall’inizio. Il favorito in teoria dovrebbe essere Dejan Kulusevski, ma anche lo svedese non sta benissimo in questo momento. Juve dunque a dir poco incerottata, ma il momento è cruciale. I bianconeri dovranno stringere i denti e andare oltre quest’ostacolo, per una vittoria che domani sera non può essere fallita per tenere vive le chances di scudetto.