Serie A, Lazio-Sampdoria 1-0: decide Luis Alberto, ora testa al Bayern

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:57
Lazio-Sampdoria ©️ Getty Images

La Lazio torna a vincere dopo il KO contro l’Inter: adesso la testa va al Bayern Monaco, dopo aver archiviato una partita gestita in maniera oculata

Torna subito alla vittoria la Lazio dopo la caduta contro l’Inter. A subire è la Sampdoria, che nell’anticipo del sabato pomeriggio perde 1-0, di misura, all’Olimpico. Decisiva la rete di Luis Alberto nel primo tempo, poi nella ripresa gestione del vantaggio da parte dei biancocelesti, con la testa già proiettata al Bayern Monaco e all’impegno di Champions League di martedì prossimo.

Lazio-Sampdoria 1-0: decide Luis Alberto

(Getty Images)

La prima grande occasione è proprio quella del gol, con Luis Alberto che colpisce in contropiede concludendo un’ottima azione portata avanti da Milinkovic-Savic, che rifinisce per il centrocampista brasiliano. Deviazione di Yoshida e palla nell’angolo per l’1-0 dei padroni di casa. Al 24′ partita in discesa, ma Immobile vuole subito chiudere i conti, con l’attaccante che prova un lob su assist di Luis Alberto, ma il pallone finisce troppo alto. Lazio che prova con insistenza a cercare il raddoppio nella prima mezz’ora e la Sampdoria ha un unico squillo con Quagliarella alla mezz’ora: ingenuità di Acerbi e l’attaccante napoletano prova la conclusione dal fondo dell’area, che però finisce alta.

LEGGI ANCHE >>> PAGELLE E TABELLINO Lazio-Sampdoria: Luis Alberto decisivo, Quagliarella fuori giri

Ripresa che si riapre proprio con Quagliarella, che riceve da Augello, ma di testa non trova la porta. Al 63′ Reina rischia moltissimo su uno spiovente di Candreva, con Jankto che però a due passi manda al lato, facendo sfumare l’occasione più nitida per il Doria nella prima ora di gioco. Gara che a questo punto ha ben poco da dire e che si avvia verso la fine dando la vittoria alla Lazio, nonostante un’occasione clamorosa per Milinkovic-Savic che al 90′ mette una palla in mezzo per nessuno. Inzaghi celebra la vittoria e dal 55′ opera tutti i cambi possibili per cambiare i cinque giocatori offensivi in vista proprio dell’impegno infrasettimanale. Un segno importante: la Lazio ci crede e vuole giocarsela. Sampdoria che invece viene fermata dalla seconda volta nelle ultime cinque dopo la sconfitta contro la Juventus per 2-0 il 30 gennaio.

CLASSIFICA SERIE A: Inter punti 50, Milan 49, Roma e Lazio** 43, Juventus* 42, Napoli* 40, Atalanta 40, Sassuolo 34, Verona 33, Sampdoria** 30, Genoa 25, Fiorentina** 25, Udinese 24, Spezia** 24, Benevento 24, Bologna 24, Torino** 20, Cagliari** 15, Parma 13, Crotone 12.
*Una partita in meno
** Una partita in più