Inter, il grande ex svela | “Non andrei mai alla Juventus”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:56
Rummenigge:
Rummenigge © Getty Images

Karl-Heinz Rummenigge, Ceo del Bayern Monaco, si è soffermato su diverse tematiche. Dall’Inter alla Juventus passando per Messi e la Champions 

Passano gli anni ma la rivalità tra Inter e Juventus resta indissolubile. Lo si evince anche dalle parole dell’ex nerazzurro, Karl-Heinz Rummenigge, Ceo del Bayern Monaco, che si è concesso in una lunga intervista al ‘Corriere della Sera’ ribadendo un concetto caro ai tifosi interisti: “Quando ho vissuto da voi ho imparato una cosa molto importante che mi ha cambiato la vita, perché prima facevo programmi a lunga scadenza: si vive oggi e il domani si vedrà. Non so cosa farò, forse mi serve una pausa. Io alla Juve? La mia filosofia è che se hai giocato con l’Inter è impossibile andare alla Juve. Il cuore è uno solo”.

Poi un commento anche sulla corsa scudetto: “L’Inter mi sembra la squadra più stabile. Gioca bene, vince e non perde più partite strane come in passato. L’importante è che non siano troppo euforici: la strada è lunga. L’Inter ha le carte migliori per vincere lo scudetto: tocca a lei continuare così”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Juventus, Morata: “Numeri preoccupanti”

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Capuano: “La Juventus ha un problema. È inferiore all’Inter”

Dal Bayern a Messi e la Champions: parla Rummenigge

Rummenigge si è quindi soffermato sulla sfida del suo Bayern in Champions contro la Lazio: “Siamo favoriti perché siamo campioni in carica, ma non è certo un avversario che sottovaluteremo e ce ne siamo accorti nelle sfide contro il Borussia Dortmund. E anche in quella di domenica. Flick? È arrivato nel novembre 2019 e ha acceso la luce nel buio, non solo tatticamente o nell’allenamento, ma anche nell’empatia e nella gestione del gruppo. Era stato vice della Nazionale campione del mondo e conosceva già molto bene Neuer, Muller e altri: è stato un piccolo vantaggio”.

Una battuta anche sul contratto faraonico di Leo Messi: “Ho riso… Posso fargli solo i complimenti, perché è riuscito a fare un contratto così astronomico”.

NUOVA CHAMPIONS – “Sì. Sarà molto più spettacolare e vivace della fase a gruppi di oggi, che spesso è noiosa nelle ultime giornate. Sarà più complicato qualificarsi e più avvincente”.