Porto-Juve, Chiellini: “La sconfitta col Napoli non ci scalfisce. Sul futuro…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:13
Porto-Juventus, Chiellini:
Chiellini in conferenza stampa

Anche Giorgio Chiellini, al fianco di Andrea Pirlo, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Porto-Juventus

Il capitano della Juventus, Giorgio Chiellini, ha presentato PortoJuve in conferenza al fianco di Andrea Pirlo. Dalla squadra portoghese alla concorrenza in difesa, fino al suo futuro: ecco le dichiarazioni del difensore bianconero. Per restare aggiornato con le ultime news legate al mercato e non solo CLICCA QUI!

Chiellini ha risposto così alla domanda del nostro inviato: “Cosa cambia, anche a livello di meccanismi difensivi, giocare con Bonucci piuttosto che con Demiral e de Ligt, con il quale hai fatto coppia per la prima volta dal 1′ contro il Napoli? Ognuno ha caratteristiche diverse, è questione di conoscenze e automatismi. Lo stesso succede anche quando a centrocampo giocano Arthur o Bentancur, così come Danilo o Alex Sandro sulla fascia. Con gli allenamenti e il lavoro puoi migliorare meccanismi e tempi di gioco. Adesso de Ligt, anche se abbiamo giocato poco insieme, dopo un anno e mezzo che lo vedo in allenamento lo conosco molto meglio. Lui, come del resto anche Demiral. Leo (Bonucci, ndr) dopo dieci anni lo conosco ormai meglio di mia moglie (sorride, ndr)”.

LEGGI ANCHE >>> Porto-Juve, Pirlo: “La Champions è un obiettivo” | Poi annuncia il forfait di un big!

MOMENTO – “Arriviamo da un periodo positivo, la partita di sabato non ci scalfisce. Siamo in lotta per tutti gli obiettivi e ora inizia un altro grande obiettivo. Ci arriviamo con entusiasmo, pur consapevoli degli ostacoli”.

PORTO – “Il Porto difende molto bene, è una squadra fisica e dovremo essere bravi a non sbattere contro il loro muro ed evitare di subire ripartenze che potrebbero essere devastanti”.

DIFESA – – “Siamo quattro difensori centrali tutti di alto livello. Le scelte sono del Mister, da parte nostra sappiamo di dover essere sempre pronti, accettando ogni scelta. A vincere è la squadra, ci siamo alternati, ma c’è un grande feeling tra noi.

CARRIERA – “Futuro? Penso alla quotidianità, domani ci attende una partita stimolante. Le vibrazioni sono quelle giuste, non vediamo l’ora di scendere in campo”.

AVVERSARI – “Da quando abbiamo pescato il Porto ho cominciato a studiare i loro attaccanti. Sono pericolosi sia negli spazi che nei cross, ma hanno ottimi giocatori anche sugli esterni. Dovremo farci trovare pronti e non concedere spazi”.