PAGELLE E TABELLINO GENOA-NAPOLI | Pandev decisivo, legni azzurri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:37
Genoa Napoli
Il Genoa esulta per il gol di Pandev © Getty Images

Genoa e Napoli si sono affrontate nel match valido per la seconda giornata di ritorno di campionato. 

Queste le pagelle del match

GENOA

Perin 7 – Quattro interventi in poco più di un quarto d’ora, l’ultimo ottimo su Lozano. Arrivano a 5 gli interventi nel primo tempo. Il sesto, nella ripresa, è bellissimo su Demme. Non può nulla sul gol di Politano

Goldaniga 6.5 – Difficile contenere sempre Lozano, non sfigura ma qualche dribbling dal messicano lo prende. Migliora ancora il rendimento nella ripresa

Radovanovic 6.5 – Non è un centrale di ruolo e sulle palle ferme soffre su Petagna, come nella traversa centrata dalla boa azzurra. Nel complesso, gestisce bene il reparto

Criscito 6.5 – Sempre sul pezzo, coadiuva perfettamente Radovanovic per tenere alta la difesa. Perde qualche mismatch con Politano, ma non ci sono sbavature

Zappacosta 6 – Si abbassa e aiuta Goldaniga su Lozano, consuma la fascia e trova anche il modo di alleggerire la pressione azzurra

Strootman 7 – Fa un’intensità pazzesca. Si vede la diversa qualità nel fare la fase difensiva. Esce stremato (67′ Behrami 6 – Fa il suo dovere: stringere gli spazi)

Badelj 7.5 – Sporca ogni pallone possibile di Demme, corre lungo il binario centrale con grande forza. Bravissimo nell’assist a Pandev nel primo gol rossoblu. Fa respirare la squadra, gioca palla, chiude. Grande gara

Zajc 6.5 – Ha il merito di aver messo dentro il pallone per Pandev, poi gara di fatica e soddisfazione (86′ Rovella sv)

Czyborra 6 – Macina la solita quintalata di chilometri, non sempre con lucidità. Rincorre bene prima Politano (o Elmas), poi Lozano. Soffre le sovrapposizioni di Di Lorenzo

Pandev 8 – Che partita che gioca Pandev! Di intelligenza, di qualità, di astuzia. Due gol, non esulta ma sorride, decide l’inerzia della partita e dimostra che l’età, per certi calciatori, è un numero e poco più (67′ Scamacca 6 – Entra in un momento nel quale il Genoa è in apnea. Tocchi pochi palloni e lavora tanto)

Destro 6.5 – Si prende una cascata di complimenti da Ballardini per il lavoro che fa con e senza palla (78′ Portanova 4.5 – Entra e riapre la partita per il Napoli, con una disastrosa uscita palla)

All. Ballardini 7 – Nella vita ci vuole anche un po’ di fortuna (come sulla traversa di Petagna), ma resta che ha fatto la gara che voleva con il Napoli ed il doppio vantaggio di Pandev lo testimonia. Il Napoli spinge fortissimo nella ripresa, ma tra buona sorte e bravura, il suo Genoa tiene e vince.

NAPOLI

Ospina 6 – Incolpevole sui gol di Pandev, poi ordinaria amministrazione

Di Lorenzo 6.5 – Spinge ma senza strafare, l’uomo che commette meno errori nel pacchetto arretrato. Al 63′ regala un rigore in movimento ad Osimhen, banalmente sprecato dal nigeriano. Diventa un fattore nella ripresa

Maksimovic 4 – Sciagurato il suo passaggio a Demme che apre un’autostrada a Pandev per il vantaggio del Grifone. Continua la serata da tasto “delete” sbagliando l’uscita sul raddoppio del macedone.

Manolas 5 – Responsabilità pesanti, molto pesanti sul raddoppio di Pandev, fallendo totalmente il tempo dell’intervento. Esce infortunato (68′ Rrahmani 6 – Entra e sfiora il gol di testa, pochi interventi difensivi)

Mario Rui 6 – Propone cross come un nuvolone nero propone pioggia. Un tocco per Petagna si trasforma in una traversa che aumenta i rimpianti azzurri nei primi 25 minuti. Qualche errore di posizionamento nella linea difensiva

Elmas 6 – Buon primo tempo, cerca anche lo spunto personale. Uno dei pochi a restare sempre con la concentrazione al top nella prima frazione. Nella ripresa le energie calano, come la lucidità nel finale: così si spiega come ha sprecato l’ultima occasione del match

Demme 6.5 – Non ha responsabilità sul gol di Pandev: la responsabilità è solo di Maksimovic e di un tocco no-sense verso il regista azzurro. Uno dei migliori del Napoli per lucidità (78′ Bakayoko 5.5 – Entra e cerca di aumentare il peso offensivo. Operazione non riuscita)

Zielinski 5 – Sembra esser in una di quelle serate dove può spaccare la partita, il proseguo del primo tempo sembra cancellare questa ipotesi. I dieci minuti giocati nella ripresa lo certificano (54′ Insigne 6 – Tanti lanci, tante aperture ed una traversa che gli nega la gioia del gol numero 100 in azzurro)

Politano 7 – Qualche buono spunto in avvio, sfiora il gol anche poco prima dell’ora di gioco. Gioca anche interno di centrocampo e trova il gol che riapre le speranze azzurre, non molla mai

Petagna 6 – Gioca essenzialmente di sponda nella prima parte di gara, spacca la traversa sul cross di Mario Rui, molto sfortunato. Uno dei migliori nel primo tempo del Napoli, giocando da pivot e creando numerose occasioni (54′ Osimhen 5 – Si muove tanto, ma 9 minuti dopo il suo ingresso spara in curva un rigore in movimento. Entra nervoso in campo)

Lozano 6.5 – Va un po’ fiacco su una conclusione in avvio sulla quale potrebbe far meglio, ma a sinistra costringe Zappacosta e Goldaniga a raddoppiarlo costantemente. Nonostante questo, al 17′, salta tutti ed impegna Perin in modo importante. Fa tantissimo movimento, mette dentro anche un pallone delizioso per Insigne che sbatte sul palo. Gioca contro tutto e tutti, ci mette l’anima

All. Gattuso 5 – Il suo Napoli crea tanto nella prima frazione, 7 tiri in porta nel primo tempo non bastano per chiudere pesantemente sotto la prima frazione, con gli errori in uscita che sono clamorosi. Si fa male anche Manolas, un altro legno, quello di Insigne. La sostanza non cambia, il Napoli perde la settima gara stagionale: brutto passo falso in ottica Champions

Arb. Manganiello 6 – Buon lavoro nella prima frazione, idem nella ripresa. Nel finale un dubbio contatto Scamacca-Mario Rui in area

TABELLINO

Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman (67′  Behrami), Badelj, Zajc (86′ Rovella), Czyborra; Pandev (67′ Scamacca), Destro (78′ Portanova). A disp.: Marchetti, Zima, Ghiglione, Melegoni, Onguene, Pellegrini, Eyango, Dumbravanu. All.: Ballardini
Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas (68′ Rrahmani), Mario Rui; Elmas, Demme (78′ Bakayoko), Zielinski (54′ Insigne); Politano, Petagna (54′ Osimhen), Lozano. A disp.: Meret, Contini, Hysaj, Cioffi, Lobotka. All.: Gattuso
ARBITRO: Manganiello di Pinerolo
RETI:
11′ e 26′ Pandev, 79′ Politano
AMMONITI:
Badelj, Czyborra (G);  Lozano, Mario Rui (N)
ESPULSI: