PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-ATALANTA 0-0: Koulibaly invalicabile, Zapata chiuso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:48
Zapata Bakayoko Napoli Atalanta
Zapata e Bakayoko (Getty Images)

Voti e giudizi di Napoli-Atalanta, partita di andata della semifinale di Coppa Italia: Koulibaly e Toloi i migliori 

Partita completamente bloccata quella al ‘Maradona’. Le due squadre si temono e cercano di studiarsi, ma finiscono praticamente per studiarsi per tutti i 90 minuti. Atalanta più pericolosa davanti ad Ospina ma niente di davvero impressionante. Napoli molto schiacciato con la “sorpresa” 3-4-3 da parte di Gattuso, ma si vede che la squadra non è abituata a giocare in questo modo. Non a caso a spiccare, a fine gara, sono due difensori: Koulibaly e Toloi.

Toloi Insigne
Insigne e Toloi (Getty Images)

Le pagelle del Napoli: Insigne lontanissimo dalla porta

Ospina 7 – Coinvolto spesso con i piedi ma anche con le mani, quando gli atalantini arrivano dalle sue parti. Rischia grosso con un’uscita su Muriel, ma tutto ok, poi un paio di parate importanti salvano il risultato. Nell’iniziale dualismo con Meret sta letteralmente asfaltando il giovane compagno.

Manolas 6,5 – Prestazione impeccabile, ha anche qualche compito di impostazione, lui che in questo fondamentale non è certo un fenomeno. Eppure la sfanga senza grossi patemi.

Maksimovic 6,5 – Centrale dei tre centrali, lui che ai tempi del Torino faceva il terzo a destra. La compresenza di Manolas e Koulibaly lo aiuta parecchio.

Koulibaly 7 – Dei tre centrali è quello che prende più licenze di spingersi in avanti, cosa che in realtà capitava già giocando a due. Nelle chiusure è praticamente impeccabile.

Di Lorenzo 6 – Con Gosens è un gran bel duello fra due avversari che – è evidente – si temono non poco. Finisce pari, anche perché il gioco di entrambe le squadre si sviluppa molto di più dall’altra parte.

Demme 6,5 – Corre e combatte come un leone, poi prende un rinvio di De Roon direttamente in faccia e dopo poco si accascia al suolo. Sostituito mentre era fra i più positivi. Dal 65′ Elmas 6 – Potrebbe dare un po’ di brio in più alla manovra, ma in realtà si ritrova a contenere esattamente come i compagni.

Bakayoko 6 – Giocare in una mediana a due gli dà molte più certezze, stasera è protetto anche sulle linee laterali e gioca una gara in crescita rispetto alle ultime uscite, che erano state davvero disastrose.

Hysaj 6 – Non ha né il passo né la tecnica per giocare più alto, ma posizionato lì contribuisce alla grande nel tenere a bada il temuto Maelhe. Il suo lo fa.

Politano 5,5 – Qualche strappo, prova anche a cambiare fascia per cambiare gioco, ma predica abbastanza nel deserto. Dal 65′ Petagna 5,5 – Dovrebbe dare più peso all’attacco ma alla fine si perde anche lui fra le maglie atalantine.

Lozano 5,5 – Fra gli azzurri è sempre quello che più può dare il cambio di passo. Prova qualche accelerazione delle sue ma stasera è davvero dura e va a sbattere praticamente sempre. Dall’81’ Osimhen sv

Insigne 5,5 – Fa praticamente la mezzala, scala spesso per aiutare centrocampisti poco creativi a fare gioco, ma non è esattamente un ruolo che lo esalta. Esce zoppicando dopo aver speso molto. Dal 69′ Zielinski 5,5 – Potrebbe e dovrebbe dare uno sprint, in 25 minuti a disposizione, ma anche per lui le chance di mettersi in mostra sono davvero poche.

All. Gattuso 5,5 – Si presenta con un inconsueto 3-4-3 (molto poco) d’assalto, con reparti un po’ sfilacciati ma una difesa solida protetta bene dal centrocampo. Che dire: se fosse stata una sfida di campionato dove bastava un punto per salvarsi sarebbe stata un’ottima idea. Ora invece bisogna andare a Bergamo cercando di segnare un gol per passare il turno. O magari, se questo è l’approccio, puntare ai calci di rigore.

Le pagelle dell’Atalanta: Zapata fagocitato

Gollini 6 – Praticamente mai impegnato, il Napoli di fatto non tira mai in porta.

Toloi 7 – Le sue sortite offensive sono sempre un pericolo enorme per gli avversari, che infatti spesso lo sottovalutano non poco. Solidissimo anche in fase difensiva.

Romero 6,5 – In mezzo alla difesa atalantina tiene a debita distanza gli attaccanti, che comunque gravitano parecchio lontani dal limite dell’area.

Djimsiti 6,5 – Più defilato sulla sinistra, Politano lì punge poco e il difensore albanese ha vita relativamente semplice.

Maehle 5,5 – Metterà parecchio in difficoltà Hateboer su quella fascia, ma stasera Hysaj e Koulibaly fanno buona guardia e non gli lasciano molto spazio per affondare.

De Roon 6,5 – Di lotta e di governo, come si dice in questi casi. Picchia come un fabbro ma non è certo un fabbro, anzi è il cervello occulto di questa squadra.

Freuler 6,5 – Dei due centrali di Gasperini è il più maratoneta, si fa vedere anche spesso in avanti rischiando di mandare in tilt l’impalcatura difensiva del Napoli. Buona gara anche per lui.

Gosens 5,5 – Poco spazio per lasciare andare le sue proverbiali galoppate. Non solo di Lorenzo ma anche Manolas gli fa una guardia spietata e non gli concede margine per affondare.

Pessina 6 – Diventato ormai un imprescindibile tassello per Gasperini, utile per fare raccordo fra il centrocampo e l’attacco. Fra gli uomini a disposizione del Gasp è quello che sa farlo meglio, non a caso sta accumulando molti più minuti degli altri concorrenti per quella maglia. Dal 72′ Pasalic sv

Muriel 5,5 – Prova qualche sortita in velocità, ha anche la palla buona per colpire ma Ospina lo anticipa bene. Lui gli frana addosso e rischia di fargli molto male. Ha giocato partite più brillanti. Dal 72′ Ilicic 6 – Il suo ingresso un minimo di brio in più lo dà, ma forse poteva essere inserito un pizzico prima.

Zapata 5 – Gravita sempre molto lontano dall’area di rigore e quando prova a scendere nella contesa viene fagocitato dai difensori avversari. Poche possibilità di colpire. Dall’80’ Lammers sv

All. Gasperini 6 – Gattuso lo imbriglia bene, i suoi hanno qualche occasione in più ma è una vera e propria partita a scacchi: squadre bloccate, poche emozioni e zero gol.

 

 

Tabellino Napoli-Atalanta 0-0

NAPOLI (3-4-3): Ospina; Maksimovic, Manolas, Koulibaly; Di Lorenzo, Bakayoko, Demme (65′ Elmas), Hysaj; Politano (65′ Petagna), Lozano (81′ Osimhen), Insigne (69′ Zielinski). A disp. Meret, Contini, Rrahmani, Mario Rui, Ghoulam, Lobotka, Cioffi. All. Gattuso

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina (72′ Pasalic); Muriel (72′ Ilicic), Zapata (80′ Lammers). A disp. Gelmi, Rossi, Caldara, Ruggeri, Scalvini, Gyabuaa, Miranchuk, Malinovskyi. All. Gasperini

MARCATORI: Nessuno

AMMONITI: Romero (A), Koulibaly (N)