Chelsea, non solo Allegri: altri due no prima di Tuchel | Il retroscena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:19
Massimiliano Allegri saluta
Massimiliano Allegri © Getty Images

Il Chelsea ha esonerato Lampard ed è pronto ad affidare la panchina a Tuchel: prima però Allegri e altri due allenatori hanno detto no

Non c’è solo Allegri ad aver detto no al Chelsea, come raccontato da Calciomercato.it. Oltre all’allenatore toscano, altri due tecnici hanno respinto le avances dei Blues che oggi hanno esonerato Lampard. Una decisione frutto dei risultati negativi delle ultime settimane con il club londinese al nono posto in classifica e lontano dal vertice. Così Abramovich ha scelto Tuchel per la panchina, non prima di aver sondato due allenatori tedeschi.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, ostacolo Chelsea: contatti in corso

Come riferisce ‘The Athletic’, il Chelsea una settimana fa avrebbe offerto la panchina a Rangnick: il manager avrebbe dovuto guidare la squadra per quattro mesi e poi rivestire un altro ruolo. L’allenatore avrebbe declinato l’offerta perché aspirava ad un contratto più lungo. Poi è stata la volta di Nagelsmann del Lipsia: anche in questo caso i Blues si sono trovati davanti ad un no. Da qui l’accelerata per Tuchel che ora attende l’incarico ufficiale.