Milan-Atalanta, sconfitta pesante | L’analisi di Pioli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:40
Milan-Atalanta, Pioli a Sky
Milan-Atalanta, Pioli a Sky

Milan-Atalanta, sconfitta pesante per i rossoneri: l’analisi di Stefano Pioli 

Tracollo del Milan contro l’Atalanta nella sfida di San Siro vinta 0-3 dai bergamaschi. Ai microfoni di ‘Sky Sport’ è intervenuto Stefano Pioli per commentare il pesante KO: “Credo che l’Atalanta sia l’unica squadra che non siamo riusciti a battere. Hanno giocato bene e meritato la vittoria. Dispiace per come abbiamo preso il da palla inattiva e purtroppo il secondo gol ha chiuso la gara. Si poteva fare di più ma non ci siamo riusciti. Che i meriti dell’Atalanta siano evidenti questo si ma dal punto di vista tecnico dovevamo fare meglio. Può capitare perchè l’avversario è forte. Ora bisogna ripartire con convinzione e fiducia e sappiamo che il campionato è molto competitivo. Juve e Atalanta? Sono sconfitte contro due squadre che ci possono stare. Le prime sette hanno sempre valori molto vicini. Credo che l’Atalanta abbia giocato meglio dal punto di vista fisico sulle seconde palle, vincendo più duelli. Le sconfitte vanno analizzate per migliorare”.

CAMPIONI D’INVERNO – “La squadra è consapevole di quello che ha fatto finora, delle nostre possibilità. Sappiamo anche che il livello deve salire perchè le squadre che competeranno con noi sono molto forti. Dobbiamo lavorare sui nostri difetti”.

MEITE – “Ci serviva un centrocampista più fisico. Diaz inoltre permette di inserire un calciatore con caratteristiche diverse e più imprevedibili. Fino al Cagliari eravamo tra le squadre che correvano di più. Turnover nel derby? Non lo so ci penserò quando vado a casa”.