Calciomercato Juventus, la rivelazione: “Nessuna chiamata a Scamacca! Pirlo stima Gomez”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00
Calciomercato Juventus, Momblano:
Pirlo e Gomez ©️ Getty Images

Continua a tenere banco in casa Juventus la questione rinforzo in attacco: Scamacca del Sassuolo e il ‘Papu’ Gomez nel mirino

Dopo la vittoria della Supercoppa Italiana, la Juventus si prepara a tornare in campo in campionato per risalire la china: prossimo avversario è il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Nel frattempo, la sessione invernale del calciomercato si avvicina alla conclusione e tiene sempre banco la questione che riguarda un possibile rinforzo in attacco, reparto con la coperta corta. Il nome di cui si parla con maggiore insistenza è quello di Gianluca Scamacca, 21enne bomber del Sassuolo in prestito al Genoa. Si discute di un possibile prestito di 18 mesi con obbligo di riscatto per una cifra che si aggira sui 20 milioni di euro, con i neroverdi che chiedono l’inserimento di Dragusin nella trattativa. Altro nome accostato ai bianconeri è quello di Alejandro Gomez, in uscita dall’Atalanta.

LEGGI ANCHE>>>VIDEO CM.IT | Juventus, Preziosi annuncia il futuro di Scamacca

Calciomercato Juventus, Momblano: “Pirlo stima il Papu Gomez”

A parlare di tutte le questioni, in entrata e in uscita, della Juventus, ci ha pensato il giornalista Luca Momblano. Queste le sue parole: “L’entourage di Scamacca non ha ricevuto alcun tipo di chiamata dalla Juventus – ha rivelato a ‘Top Calcio 24’ – Khedira non ha ancora risolto il contratto, per Bernardeschi si spinge per una soluzione in prestito anche perché il giocatore vuole giocare in ottica Europeo. Ma non mi pare ci siano monetizzazioni in arrivo dalle uscite, quindi il mercato in entrata è bloccato. L’unico nome che terrei aperto in vista degli ultimi giorni è quello del ‘Papu’ Gomez, Pirlo è un suo grande estimatore, anche se non è una punta. L’Atalanta deve risolvere il problema, anche ascoltando la volontà del calciatore”. L’argentino è stato accostato nelle ultime ore anche al Siviglia di Lopetegui e Monchi.