Lazio-Parma 2-1, le pagelle di CM.IT: Muriqi decisivo, Mihajla illude

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:23
Lazio-Parma
Lazio-Parma © Getty Images

Lazio-Parma, le pagelle: all’Olimpico biancocelesti passano ai quarti di Coppa Italia anche grazie alla rete di Parolo

LAZIO
Strakosha 6 – Torna titolare. Bene nelle uscite. Ottimi riflessi tra i pali. Intercetta soltanto il tiro di Mihaila. Sicuro.
Parolo 7 – Adattato nel ruolo di centrale, trova il gol di testa su cross di Pereira. Risorsa. Dal 92’ Vavro s.v.
Hoedt 6,5 – Esce dalla difesa a testa alta e si fa valere nel gioco aereo. Elegante.
Acerbi 6,5 – Nel ruolo di centrale di sinistra si trova a meraviglia. All’occorrenza spinge. Uomo in più.
Lazzari 6 – Corre senza sosta sulla destra. Altra gara positiva dopo il derby. Argento vivo. Dal 71’ Marusic 6 – Il lavoro sulla fascia è prezioso. Utile.
Milinkovic 6 – Insieme a Parolo è uno dei pochi veterani in campo. Ci mette quantità e qualità, ma senza eccessi. Dal 58’ Patric 5 – Ordinato e preciso fino all’incursione di Mihaila che arriva al gol dalla sua zona di competenza. Non commette ingenuità.
Escalante 5,5 – Interventi sempre al limite del fallo. Interrompe il gioco. Irruento.
Akpa Akpro 6 – A corrente alternata, è comunque dentro la partita.
Fares 6,5 – Parte forte. Finte e cross dalla sinistra. Poi cala. Dal 71’ Lulic 6 – Torna a calcare il terreno di gioco dopo 11 mesi di assenza. Bentornato.
Pereira 6,5 – Buona l’intesa con Muriqi. Il palo gli nega la gioia del gol. Moto perpetuo. Dal 58’ Correa 6 – Al piccolo trotto dopo l’infortunio al polpaccio. Cerca il gol, ma la conclusione è centrale.
Muriqi 7 – A tu per tu con Colombi spara sul palo. Poco dopo, da ottima posizione, testa i rilessi del portiere. Decide il match nel finale.
All. Inzaghi 7 – I suoi ragazzi giocano bene nonostante il turnover.

PARMA
Colombi 6 – Non può nulla sull’incornata di Parolo e su quella di Muriqi. Graziato due volte dal palo sulle conclusioni di Pereira e Muriqi.
Busi 5,5 – In affanno quando la Lazio attacca. Confuso.
Dierckx 5 – Le punte biancocelesti gli scappano spesso. Meglio nel gioco aereo. Dal 29’ st Camara 5 – Tocca pochi palloni.
Kurtic 6 – Perde più volte le marcature, ma si riscatta. Duttile.
G. Ricci 6 – Non entra nel vivo del gioco. Intermittente. Cresce nella ripresa.
Sohm 5,5 – Dà una mano in entrambe le fasi.
Cyprien 5 – Si fede poco nell’interdizione. Dal 63’ Brugman 5,5 – Non sposta gli equilibri.
Dezi 5,5 – Per fermare gli avversari ricorre anche al fallo. Ruvido. Dal 63’ Hernani 6 – La voglia c’è e si vede.
Mihajla 7 – Quando parte sulla sinistra, diventa temibile. Sigla la rete dell’1-1.
Brunetta 6 – Perde il duello con Hoedt, ma prova a farsi vedere.
Sprocati 5,5 – Ex di turno. Ci tiene a fare bella figura. Tante finte e poca concretezza.
All. D’Aversa 6 – La sua squadra sembra arrendersi alle prime difficoltà, poi pareggia nel finale, ma si arrende al 90’.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Parolo (dal 90’ Vavro), Hoedt, Acerbi; Lazzari 6,5 (dal 26’ st Marusic), Milinkovic 6,5 (dal 14’ Patric), Escalante, Akpa Akpro, Fares 6 (dal 26’ st Lulic); Pereira 6,5 (dal 14’ st Correa), Muriqi. A disp.: Reina, Alia, Armini, Vavro, Radu, Bertini, Czyz, Caicedo. All.: S. Inzaghi.

PARMA (4-3-3) : Colombi 6; Busi 5,5, Dierckx 5 (dal 29’ st Camara), Kurtic 5, G. Ricci 5; Sohm 5,5, Cyprien 5 (dal 18’ st Brugman 5), Dezi 5 (dal 18 st Hernani 5,5); Mihajla 6, Brunetta 5,5, Sprocati 5,5. A disp.: Rinaldi, Sepe, Radu, Camara, Kosznovszky, Kurtic, Traorè, Artistico, Lopes Silva. All.: D’Aversa 5.

Arbitro: Ayroldi (sez. Molfetta)

Reti: 23’ Parolo (L), 83′ Mihajla (P), 90′ aut. Colombi (L)
Note: –