Roma-Inter, Fonseca: “Quindici minuti fatali” | E ‘boccia’ un acquisto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:59
roma inter fonseca
Paulo Fonseca

Le parole di Paulo Fonseca al termine di Roma-Inter, tra il commento alle prestazioni e gli obiettivi di calciomercato

Le parole di Paulo Fonseca “Abbiamo avuto 15-20 minuti nel secondo tempo che ci sono stati fatali. Non è una questione fisica altrimenti non facevamo quel finale. Cristante è entrato bene, è stato decisivo nella gara. Veretout ha fatto bene, ma anche Cristante ha fatto bene”.

DISTANZE PERSE – “L’Inter ha abbassato Brozovic e Vidal e noi abbiamo perso la capacità di pressarli. La squadra ha presso aggressività, si è allungata. E’ difficile controllare una squadra come l’Inter se non si ha la capacità di pressare”.

CENTROCAMPO – “Non serve un mediano, abbiamo Villar, Veretout, Diawara, Pellegrini. Non ci serve un altro mediano”.

OBIETTIVO – “Dobbiamo pensare che quello che facciamo in alcuni momenti, li possiamo fare in tutta la partita. Per lottare in squadre come l’Inter, non si può sbagliare”.

DERBY – “È un’altra partita che dobbiamo preparare. Sarà una gara difficile come oggi, la Lazio è una grande squadra: dobbiamo pensare a cosa migliorare”.

SCUDETTO – “Sento che possiamo giocare così contro tutti, dobbiamo però migliorare aspetti importanti. È importante pensare alla prossima, contro la Lazio sarà difficile. Non dobbiamo pensare oltre. Oggi abbiamo avuto 15 minuti fatali, poi siamo tornati a essere gli stessi. Abbiamo pensato che fosse importante difendere, ma per me il miglior modo per difendere è avere la palla, non abbassandoci o perdendo aggressività”.

VILLAR – “Ha fatto una buona partita, è in un buon momento ma deve pensare che ha molto da migliorare. È importante capire che c’è sempre spazio per fare meglio. Mi piace però il suo coraggio”.