PAGELLE E TABELLINO MILAN-TORINO 2-0: turbo Theo! Dalot-Zaza non scendono in campo!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:47
pagelle milan torino theo
Theo Hernández (Getty Images)

Pagelle e tabellino di Milan-Torino, match valido per la diciassettesima giornata di Serie A

Il Milan chiude il primo tempo avanti grazie alle reti di Leao e Kessie. Nel secondo, il Torino cresce nel gioco ma l’unico tiro in porta arriva al 91′, troppo poco per impensierire questo Milan. I rossoneri di Pioli, con un ottimo Brahim e un fantastico Theo Hernandez, ritrovano così la vittoria.

Ecco i voti:

MILAN
Donnarumma 7 – Non è impegnato a compiere nessun intervento complicato per 90 minuti. Domina nelle uscite, poi in pieno recupero ha un riflesso impressionante su tiro di Murru, deviato, mettendo la firma sulla sfida.

Calabria 6,5 – Terzino o a centrocampista ormai non fa più differenza. E’ il jolly del Milan utile davvero in ogni ruolo.

Kjaer 6,5 – Si mette in mostra con un ottimo salvataggio nel corso del primo tempo, poi solita partita da leader.

Romagnoli 6 – Tiene a bada bene gli attaccanti del Torino, non entrando praticamente mai in difficoltà

Hernandez 7 – Il treno franco-spagnolo si accende fin dal primo minuto. Devastante sulla fascia ma soprattutto quando si accentra. Crea superiorità numerica, buttandosi alle spalle la prestazione negativa contro la Juve.

Tonali 6 – La sua avventura al Milan deve ancora decollare. Ci si aspetta di più ma la sua
prova è sufficiente. Fuori per infortunio. Dal 55′ Dalot 5 – Entra in campo e va subito in difficoltà. Il Toro lo attacca e perde un paio di palloni velenosi. Fa meglio nel finale ma è davvero troppo poco.

Kessie 7 – Dal dischetto è freddo ma poi sbaglia un gol a tu per tu con Sirigu. Guadagna il 7 con la scivolata nei secondi finali, con cui salva su Verdi.

Castillejo 5,5 – Sembra davvero dare tutto ma non basta: fa spesso la scelta sbagliata. Dopo un primo tempo sufficiente, sparisce nella ripresa prima di farsi vedere nuovamente nei minuti finale.

Díaz 7 – Fa il 10 servendo un assist al bacio per il gol di Leao. Poi tante ottime giocate, con pochi fronzoli, sempre più utili alla squadra. Dal 60′ Calhanoglu 6,5 – Nessuno lo dava in campo, lui scende risponde presente con una caviglia malconcia. 30 minuti con diverse giocate di qualità.

Hauge 5,5 – Si assenta troppo nel corso della partita. Duetta bene con i compagni, almeno inizialmente, senza alcuna fiammata degna di nota. Dall’85’ Maldini s.v.

Leao 7 –  Il gol fatto non è tra i più difficili ma risulta ancora una volta decisivo. La crescita è sotto gli occhi di tutti: la sua partita non è fatta di sole fiammate come gli succedeva in passato. Cala nella ripresa. Dall’85 Ibrahimovic s.v.

All. Pioli 7 – Il Milan rialza la testa, dimostrando di essere vivo e il merito è soprattutto suo. Ancora tanti infortuni ma lo spirito e l’organizzazione di squadra non mancano.

TORINO
Sirigu 6,5 – Grande parata su Kessie. Non può davvero nulla in occasione dei gol presi.
Izzo 6 – Conferma l’ottimo momento, uscendo a testa alta da San Siro con una buona prestazione. E’ l’unico a salvarsi dietro. 64′ Zaza 5 – Trotterella sul campo non riuscendo a dare una mano alla squadra.
Lyanco 5 – Bucato da Brahim-Leao in occasione del primo gol.
Bremer 5,5 – Partita non perfetta per il centrale di Giampaolo, che va in difficoltà quando attaccato.
Singo 6 – Un primo tempo in assoluta difficoltà. Nella ripresa mette in campo tutta la sua forza e personalità, risultando tra i più pericolosi.
Lukić 5,5 –  Cresce con l’andare del match, dopo un inizio davvero negativo.
Rincón 5 Fatica non poco a fare il regista. Il cartellino, anche stasera non manca: si fa vedere più per i falli che per le giocate. Dal 75′ Segre s.v.
Gojak 5 – Porta sulle spalle un numero pesante e le attese sono dunque decisamente maggiori ma a centrocampo il Torino nel primo tempo non la vede mai. Dal 45′ Linetty 6 Il Toro cresce e un po’ è anche merito suo.
Rodriguez 6 – Mette i brividi al Milan con una punizione che si schianta sulla traversa. Fatica a fare l’esterno in un centrocampo a cinque. Difetta in velocità ma compensa con la qualità. 64′ Murru 6 – Non soffre gli attacchi rossoneri e dà una mano alla manovra offensiva granata.
Verdi 5,5 – Per buona parta della partita si fa notare per le punizioni e niente più. Duetta pochissimo con Belotti, lasciandolo troppo solo. Schierato da trequartista cresce non poco.
Belotti 5,5 – Procura il rigore su Kessie, entrando in scivolata ma non è un difensore ed è perdonato. Come ogni partita lotta su ogni pallone, facendo tutto, non solo l’attaccante. Dall’85’ Bonazzoli s.v.
All. Giampaolo 5 – Il suo Toro subisce tanto nel primo tempo, i cambi lo rimettono in corsa, almeno per il gioco ma non per il risultato. Difficile chiaramente se non riesci a tirar mai in porta.

Maresca 5 – La gestione dei cartellini è più che discutibile, così come la scelta in occasione dei calci di rigore. La VAR gli dà una mano

TABELLINO
Milan-Torino 2-0

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria, Kjær, Romagnoli, Hernández; Tonali, Kessie; Castillejo, Díaz, Hauge; Leão. A disp.: Donnarumma A., Tătăruşanu; Conti, Dalot, Duarte, Kalulu, Musacchio; Çalhanoğlu, Frigerio; Colombo, Ibrahimović, Maldini. All.: Pioli.
TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Singo, Lukić, Rincón, Gojak, Rodríguez; Verdi, Belotti. A disp.: Milinković-Savić, Rosati; Ansaldi, Buongiorno, Murru, Nkoulou, Vojvoda; Baselli, Linetty, Segre; Bonazzoli, Zaza. All.: Giampaolo.

Arbitro: Maresca di Napoli
AMMONITI: 26′  Rincon (T), 37′ Brahim Diaz (M), 41′ Romagnoli (M), 45′ Tonali (M), 65′ Dalot (M), 79′ Leao (M), 85′ Calabria (M), 92′ Segre (T)
ESPULSI:
GOL: 25′ Leao (M), 35′ Kessie (M)