Calciomercato, il clamoroso retroscena di De Vecchi su Alisson

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:55
Calciomercato, De Vecchi svela:
Alisson (Getty Images)

L’agente Fabrizio De Vecchi ha parlato del sul suo rapporto con Ernesto Bronzetti e su Alisson, che fu molto vicino al Real Madrid

Nel corso della sua intervista al quotidiano spagnolo ‘AS’ sul caso Milik, l’agente Fabrizio De Vecchi ha svelato anche alcuni retroscena di calciomercato riguardanti la sua carriera. L’intermediario, cresciuto sotto l’ala di Ernesto Bronzetti, parla poco e si vede ancora meno, ma è uno degli operatori più attivi del calciomercato internazionale. Eppure, come ha rivelato oggi, l’operazione alla quale è più legato è una che, alla fine, non riuscì a portare a termine: “Sembrerà strano, ma sono affezionato alla trattativa che poteva portare Alisson dalla Roma al Real Madrid. Il portiere era già in giallorosso, dove lo portò Walter Sabatini, ed era morto da poco Ernesto Bronzetti, il mio mentore. Mi sarebbe piaciuto moltissimo concludere quell’affare e, in realtà, mancò davvero poco per riuscirci. Tutti sanno che Ernesto ha realizzato tante operazioni tra romanisti e blancos: sarebbe stato un bellissimo modo per ricordarlo”.

Come nacque la sua collaborazione con Bronzetti? 

“Quante ore abbiamo? (ride, ndr). Bronzetti è stata una delle persone più importanti, per me, e senza alcun dubbio la più importante nel mondo del calcio. Quando iniziai a lavorare per lui ero un imprenditore internazionale e non avrei mai immaginato di cambiare totalmente il corso della mia carriera. Conoscevo da tempo sua figlia, Ellida, e con Ernesto è sempre stato facile lavorare ed imparare. Insieme abbiamo fumato milioni di sigarette…”. 

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Saltata Milik-Atletico: il Napoli lo ha comunicato al giocatore

Calciomercato, De Vecchi svela: "Alisson fu a un passo dal Real Madrid"
Sergio Ramos (Getty Images)

Calciomercato, De Vecchi: “Ramos e il Real troveranno un accordo”

Conosce benissimo la Liga: come immagina il futuro del Barça tra elezioni e Messi? 

“Le elezioni se le giocheranno Victor Font e Joan Laporta. Il secondo è stato, senza alcun dubbio, uno dei migliori presidenti nella storia del club, ha vinto tanti titoli e lo vedo leggermente favorito. Messi parlerà con la nuova dirigenza prima di prendere una decisione”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

E parlando del Real: cosa accadrà con Ramos? 

“È difficile rispondere a questo tipo di domande, non si sa mai cosa accade davvero tra grandi campioni e le loro squadre. Ci sono tanti elementi in gioco e non possiamo conoscerli, ma credo che il Real e Ramos troveranno una soluzione. Certo, ogni parte dovrà fare uno sforzo, ma non immagino un Real senza Ramos l’anno prossimo”. 

Florentino tornerà alla carica per Mbappé? 

“Prima di dire qualsiasi cosa su Florentino, bisogna pensarci bene. È di sicuro il miglior presidente col quale abbia mai lavorato, sa bene cos’è meglio per il Real Madrid. Mbappé è quel tipo di giocatori in grado di creare entusiasmo, quindi è perfetto per il madridismo. Il covid ha cambiato gli scenari economici internazionali, sta creando e creerà molti problemi e non sarà semplice, ma il presidente del Madrid è capace di qualsiasi cosa. Quindi, vedremo…”