Calciomercato Genoa, addio di Schone: il comunicato dell’agente!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:20
Addio Genoa Ufficiale Schone
Schone (Getty Images)

E’ finita l’avventura di Lasse Schöne con la maglia del Genoa. Come comunicato dall’agente del centrocampista Revien Kanhai

Nella giornata di oggi Lasse Schone e il Genoa hanno raggiunto un accordo per la rescissione contrattuale. La notizia è stata ufficializzata dal suo agente, che ha inviato anche a Calciomercato.it il suo comunicato ufficiale

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Dopo una prima stagione importante, in cui Schöne ha giocato quasi tutte le partite al Genoa, l’estate scorsa è tutto cambiato. Con sorpresa di tutti, la dirigenza del club non ha inserito il 50 volte nazionale della Danimarca ed ex centrocampista dell’Ajax, nella lista ufficiale. Negli ultimi mesi, Schöne si è allenato con la prima squadra, ma non ha partecipato a nessuna partita ufficiale.

Il nuovo allenatore del Genoa, Davide Ballardini, voleva coinvolgere Schöne nella prossima metà di stagione, ma si è rivelato un intervento tardivo. La direzione del club e il giocatore hanno raggiunto un accordo oggi per terminare immediatamente il contratto. “Di conseguenza, Lasse può cercare un club in cui divertirsi giocando a calcio”, ha detto Revien Kanhai di Forza Sports Group, agente di Schöne. “È al top della forma, si è potuto allenarsi al massimo ogni giorno e vuole giocare per conquistare un posto nella selezione della Danimarca verso l’Europeo. Lasse e io siamo convinti che possa ancora raggiungere il livello massimo che aveva all’Ajax. Ricevo quotidianamente chiamate da club e agenti su Lasse, che vuole fare il passo giusto. Sono già diverse le richieste, in Italia, Belgio e Regno Unito. Ma anche un ritorno all’Ajax potrebbe essere un’opzione plausibile. Soprattutto ora, Lasse potrebbe essere il giocatore perfetto che può portare l’equilibrio, a volte mancante, dentro e fuori dal campo. Tuttavia, dipende anche dalle opzioni limitate nella finestra invernale e dalle condizioni finanziarie negative dovute alla crisi per il coronavirus. Decideremo insieme quale sarà il passo giusto”.