Cagliari-Napoli, Gattuso: “Arrabbiato. Sembravamo una banda di ragazzini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:33
cagliari napoli gattuso
Gattuso (Getty Images)

L’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso parla dopo la vittoria contro il Cagliari: dalla prestazione della squadra al caso Osimhen

Gennaro a Gattuso ha parlato a ‘Sky’ dopo il successo del Napoli sul campo del Cagliari: “Zielinski danza sul pallone, fa cose incredibili. E’ un giocatore completo: penso che ha tutto per diventare un grandissimo calciatore, gli manca solo un po’ di cattiveria nei 15-20 metri. Mi aspetto tanto da lui: ha capacità fisica, tecnicamente è molto importante”. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, il Napoli dice no per Llorente

GOL PRESO – “Non puoi arrivare venti volte negli ultimi venti metri e giocare sempre senza veleno. Oggi sono molto arrabbiato perché abbiamo avuto dieci palle gol. Sul gol preso non ne parliamo: sembravamo una banda di ragazzini. Ma la cosa che più mi ha fatto arrabbiare è la mancanza di veleno sotto porta”.

OSIMHEN – “Lippi quando lo facevo arrabbiare diceva sempre che dovevo bollire nel mio brodo: ora lo deve fare lui. Sa che ha sbagliato, ha chiesto scusa e noi lo aspettiamo. La società farà delle cose. Multa? Io faccio l’allenatore, non decido sulle multe: lui sa cosa mi piace, sa che in questo momento la responsabilità di mandarlo in Nigeria è anche mia e la figuraccia l’abbiamo fatta in due. Ora gli parlerò e gli dirò quello che penso”.