Milik e il Napoli, ecco perché nessuno ha ragione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:44
milik napoli
Arkadiusz Milik (Getty Images)

Il futuro di Arkadiusz Milik continua ad essere un mistero: né lui, né il Napoli hanno cercato di venirsi incontro in questi mesi

Che fine farà Arkadiusz Milik resta uno dei misteri di questa sessione di calciomercato. La situazione del polacco resta intricatissima, come e più dell’estate scorsa. Nonostante il suo contratto in imminente scadenza, il Napoli continua a non abbassare le pretese, chiedendo 15 milioni di euro per il suo cartellino. L’Atletico Madrid, il club più interessato alle sue prestazioni in questo momento, non ha intenzione di spendere tale cifra, né di perdere troppo tempo.

Con l’addio di Diego Costa, Simeone ha bisogno di un attaccante quanto prima, una fretta che potrebbe spingere gli spagnoli verso altri obiettivi. Un quadro assurdo, nel quale nessuno è esente da colpe. Milik non è riuscito a gestire il rapporto col Napoli negli ultimi mesi della scorsa stagione, mostrandosi in campo svogliato e con la testa altrove. Un altrove che, tra l’altro, ha condizionato quanto accaduto in seguito.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | L’Atletico spinge per Milik, ma il Napoli se la prende comoda

milik napoli
Milik (Getty Images)

Per il Napoli, Milik è una questione di principio

L’attaccante aveva ceduto alle lusinghe della Juventus ed era convinto di trasferirsi a Torino nonostante tra i club non ci fosse alcun accordo. Il suo atteggiamento ha fatto perdere settimane preziose e reso più difficile la trattativa con la Roma, giunta a un passo dalla fumata bianca. Milik, una volta resosi conto che la pista bianconera era impraticabile, si era convinto a vestirsi di giallorosso anche con entusiasmo, organizzando il suo trasloco e svolgendo le visite mediche. Lo ha fatto tardi, ma se l’affare non è andato in porto, però, non è di certo soltanto colpa sua. 

Il Napoli ha continuato a sparare altissimo e la Roma, a sua volta, ha tentato di modificare l’accordo proprio in extremis, spazientendo la Juventus che attendeva Dzeko e che, alla fine, ha virato su Morata. De Laurentiis ha deciso di prendere il caso del polacco come una questione di principio e non sembra propenso a fare passi indietro adesso.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, il valzer degli esuberi: Nainggolan, Eriksen, Milik e gli altri

Se accettasse 8 milioni di euro, comunque tanti per un giocatore libero tra sei mesi, chiuderebbe subito l’affare con l’Atletico, incassando una cifra importante in un periodo di crisi per un giocatore ormai fuori dal suo progetto. E, invece, il rischio che Milik resti un anno intero in tribuna, per poi accordarsi a giugno con il suo nuovo club (e sono in tanti, a volerlo) è altissimo. Sarebbe un finale triste, una brutta storia di calcio che si ricorderebbe a lungo. C’è ancora tempo e modo per evitarlo.